Autolesionismo / Suicidio


Una sezione dedicata interamente all’autolesionismo e alle modificazioni corporee per capire come si manifesta, le motivazioni sottostanti e tutti i problemi correlati. Sono veramente tanti gli adolescenti autolesionisti e si deve conoscere cosa accade nella loro mente, quali sono i segnali e come si devono comportare i genitori.

ARTICOLI CORRELATI

L’estate degli adolescenti autolesionisti: il periodo peggiore dell’anno. Come devono comportarsi i genitori?

autolesionismo estate

Il corpo racconta il dolore interno dei ragazzi autolesionisti, ogni segno, ogni cicatrice rappresentano una ferita aperta, racchiudono un’emozione che ha preso il sopravvento su di loro e che li ha schiacciati da un punto di vista psicologico. E’ veramente difficile guardarsi dentro, vedere il proprio corpo e, soprattutto, accettarsi, sapere di non essere compresi,...
LEGGI TUTTO

Blue Whale, autolesionismo e challenge autolesive. Maura Manca risponde alle domande dei ragazzi a Skuola.net

skuolanet

Ho deciso di parlare e approfondire il delicatissimo tema dell'autolesionismo, un fenomeno estremamente diffuso tra gli adolescenti ma che troppo spesso rimane sommerso e ho fatto chiarezza sulla nuova rischiosa mania social, la Blue Whale Challenge o Game, rispondendo in diretta alle tantissime domande dei ragazzi. Esiste, non è un gioco e troppi cercando di farne parte...
LEGGI TUTTO

Autolesionismo. Una video inchiesta su AdnKronos con Maura Manca e il rapper LowLow

lametta mani

L’autolesionismo è estremamente diffuso nel nostro Paese, infatti interessa oltre 2 adolescenti su 10, che a partire dagli 11-12 anni di età nel silenzio della loro stanza e del bagno si tagliano, si graffiano, si bruciano, danno pugni al muro, si creano contusioni e scarificazioni. Il 50% degli adolescenti autolesionisti è anche vittima di cyberbullismo e...
LEGGI TUTTO

Qual è la differenza tra comportamenti autolesionistici e game autolesivi?

self harm

In questi giorni è allarme Blue Whale, la rete è inondata di articoli, servizi e notizie che fanno riferimento a questo “gioco”, mettendo in allarme tutti sui pericoli a cui sono esposti i ragazzi: purtroppo si arriva a trattare certi argomenti tardi, solo dopo che ci si accorge che qualcosa non va e il problema...
LEGGI TUTTO

Gli autolesionisti comunicano col corpo, e chiedono di essere accettati. Maura Manca spiega il fenomeno sommerso

autolesionismo e social network

L'autolesionismo è estremamente diffuso nel nostro Paese, infatti interessa oltre 2 adolescenti su 10, che a partire dagli 11-12 anni di età nel silenzio della loro stanza e del bagno si tagliano, si graffiano, si bruciano, danno pugni al muro, si creano contusioni e scarificazioni. Il 50% degli adolescenti autolesionisti è anche vittima di cyberbullismo....
LEGGI TUTTO

Chi sono gli adolescenti autolesionisti? Sono vittime di bullismo, sole e depresse che abusano di alcol

cutting 2

L’autolesionismo è una delle problematiche adolescenziali più diffuse a partire dai 12-13 anni di età. È sommersa, lo fanno di nascosto, chiusi nel loro silenzio e nella loro vergogna. Parliamo di 2 adolescenti su 10 che scaricano il proprio dolore, la propria sofferenza sul corpo attraverso tagli sulle braccia o sulle gambe, ferite con oggetti...
LEGGI TUTTO

Troppi adolescenti tentano il suicidio. 13enne tenta di impiccarsi ad un albero: i genitori sono riusciti a salvarla in tempo

solitudne

Una preadolescente di 13 anni della provincia di Venezia, sabato mattina è arrivata a tentare il suicidio, utilizzando una corda e impiccandosi sull'albero del suo giardino. Fortunatamente, i genitori affacciandosi dalla loro abitazione hanno visto la figlia in fin di vita appesa all'albero e sono intervenuti tempestivamente per salvarla. Attualmente la ragazza è ricoverata in ospedale in...
LEGGI TUTTO

L’autolesionismo cresce tra i giovani, loro si tagliano ma nessuno ne parla

autolesionismo e social network

Il fenomeno dell’autolesionismo è molto diffuso tra i ragazzi adolescenti a partire dagli 11 anni. Interessa statisticamente due adolescenti su dieci. Non è certamente un fenomeno nuovo, ma attraverso l’uso dei social si è acutizzato e rischia di diventare un modello di comportamento ancora più diffuso. In Facebook o Instagram sono sempre più frequenti i...
LEGGI TUTTO