Autolesionismo / Suicidio


Aumenta il tasso di suicidi: emulazione, colpa dei social o di chi non fa prevenzione?

suicidio1

È questo odio gratuito, violenza, mancanza di sensibilità, distruttività che uccide le persone, che le devasta psicologicamente. Sono ragazzi che non capiscono il perché di questa cattiveria gratuita, che sono più sensibili e, in un mondo di relazioni basate sulla sopraffazione, rischiano di non farcela. A parlare è la dottoressa e professoressa Maura Manca, psicoterapeuta e...
LEGGI TUTTO

Figli che si fanno male. L’autolesionismo in adolescenza, un problema nascosto

autolesionismo e social network

L’autolesionismo rappresenta un fenomeno di indubbia rilevanza clinica e sociale, soprattutto per la sua gravità e considerevole diffusione nella popolazione adolescenziale, già a partire dagli 11-12 anni di età. Tali condotte autolesive sono l’espressione di un profondo stato di malessere e di disagio interiore che il ragazzo scarica sul proprio corpo attraverso attacchi intenzionali e...
LEGGI TUTTO

Autolesionismo nei social e nelle chat di gruppo: l’influenza del digitale

autolesionismo cutting

L’autolesionismo è una delle problematiche più diffuse tra i giovanissimi, a partire già dai 12-13 anni di età. Parliamo di 2 adolescenti su 10 che scaricano il proprio dolore e la propria sofferenza sul corpo. I dati più preoccupanti in assoluto sono due: quasi il 14% lo fa in maniera ripetitiva e sistematica (dato aumentato...
LEGGI TUTTO

12enne tenta di darsi fuoco in classe: l’impatto del bullismo sulla psiche dei ragazzi

caso cefalù

A pochi giorni dal tentato suicidio in un liceo di Napoli, dalla cronaca si apprende un altro caso eclatante in provincia di Palermo, dove l’ennesimo ragazzino vede nel togliersi la vita,  l’unica via d’uscita dalla propria sofferenza. Questa volta è successo a Cefalù, dove un ragazzo di soli 12 anni, dopo essersi cosparso di benzina...
LEGGI TUTTO

Ragazzi che si tolgono la vita, attraverso la scrittura si possono capire i loro disagi

scrittura

Si tende sempre più a far veicolare le proprie attività attraverso uno smartphone, ad annullare la realtà fisica e puntare tutto su quella virtuale. I ragazzi si stanno abituando sempre più alla lettura nel formato digitale, alla scrittura attraverso il touch e ai comandi e messaggi vocali. Recentemente ha fatto riflettere il caso di cronaca...
LEGGI TUTTO

Nuove forme di cyberbullismo e autolesionismo digitale: il Self-Cyberbullying

cyberbullismo shut

Una pratica poco conosciuta e di cui non si parla è il cosiddetto self-cyberbullying, definito anche “autolesionismo digitale”, che consiste nel cercarsi intenzionalmente gravi insulti, offese e mortificazioni verbali sul Web, che hanno lo stesso effetto delle lamette sulla pelle. Sembra che moltissimi teenagers passino il tempo a creare diversi profili online, da utilizzare poi...
LEGGI TUTTO