problemi coppia

Problemi di coppia? Bisognerebbe imparare anche a litigare


Quanto tempo della nostra vita perdiamo dietro ai dubbi relativi alla persona che amiamo o che crediamo di amare? Quante volte sarà capitato nel corso della nostra vita di domandarci se quello che proviamo è realmente vero amore o se la persona con cui stiamo è veramente quella giusta per noi? Tante coppie chiedono a noi terapeuti di dirgli se, secondo noi, quella con cui stanno è la persona che li renderà felici. L’incertezza sui sentimenti è una delle forme di disagio maggiormente presenti nella coppia. Questa sensazione molto spesso non fa stare sereni e porta a cercare rassicurazioni e conferme e si costella di numerose aspettative che quasi sempre portano a vivere profonde delusioni. Ci si illude che l’altro rispecchi il nostro ideale di compagno/a di vita e poi ci si disillude quando la realtà non corrisponde ai nostri ideali. Se ci sono le aspettative significa che non c’è dialogo, perché si ha difficoltà ad esprimersi, non si manifesta quello che realmente si pensa e si prova, non si individuano i propri bisogni, ma si rimane in attesa che l’altro comprenda e ci venga incontro. Quando non c’è corrispondenza tra aspettative personali e comportamento dell’altro, si sperimentano profonde frustrazioni, rabbia e delusioni che portano spesso a discussioni e litigate. Il problema è che la maggior parte delle coppie non sa litigare. Nella coppia, infatti, spesso ci si critica, si attacca l’altro, si esprimono lamentele, semplicemente perché non si parla. Si hanno troppe aspettative che generano delusioni e DISCUSSIONI DISTRUTTIVE, cioè fini a se stesse. Sono basate principalmente su accuse e sulla ricerca di avere ragione a tutti i costi, cercando di prevaricare sull’altro. Si tirano fuori situazioni dal passato e si usano come pretesto per dire tutto quello che non si è riusciti ad esprimere in altri contesti, perché ci si può appellare alla scusa che si è arrabbiati.

Creare un confronto positivo, basato sul parlare e sull’esprimere quello che si ha dentro, attiva DISCUSSIONI COSTRUTTIVE che portano, dopo una breve tempesta, ad una crescita nel rapporto. La paura di rimanere soli, di perdere il legame, impedisce spesso di mettere in discussione il rapporto. E’ importante imparare anche a dire no, senza aver paura che l’altro ci rimanga male. Bisogna tutelare e mantenere il proprio spazio e quello di coppia, senza annientare mai se stessi. Se siamo appagati in primis noi come persone e siamo sereni, lo saremo anche come membro della coppia.

di Maura Manca, Psicoterapeuta

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *