Osservatorio


L’OSSERVATORIO E’ ANCHE UNO STRUMENTO CHE ANNO DOPO ANNO MONITORA GLI ADOLESCENTI ITALIANI

 

Per compilare il QUESTIONARIO clicca sul LINK relativo alla scuola che frequenti (MEDIA O SUPERIORE), INSERISCI LA PASSWORD e SEGUI LE ISTRUZIONI, ci vorranno solo pochi minuti del tuo tempo. GRAZIE!

TEST  VERSIONE SCUOLA SUPERIORE (SECONDARIA DI SECONDO GRADO)

    

VERSIONE SCUOLA MEDIA (SECODARIA DI PRIMO GRADO)

 

 

COS’E’ L’OSSERVATORIO NAZIONALE ADOLESCENZA?

 

L’ OSSERVATORIO NAZIONALE ADOLESCENZA, è presieduto dalla dott.ssa Maura Mancaha lo SCOPO di analizzare le tendenze, le mode, i disagi e i comportamenti degli adolescenti della e-generation, la generazione digitale e le relative motivazioni che li spingono a mettere in atto determinate azioni.

L’Osservatorio svolge attività in grado di monitorare l’uso e soprattutto l’abuso e l’impatto che le nuove tecnologie hanno sui ragazzi di oggi per comprendere in maniera più approfondita le caratteristiche psicologiche, psicopatologiche, la personalità degli adolescenti e le spinte interne ai fini di avere informazioni dettagliate sia in termini quantitativi che qualitativi, soprattutto nell’ottica di una prevenzione mirata e di stilare piani di intervento efficaci. Quantitativi significa che è possibile avere dei dati statistici inerenti la frequenza di determinati comportamenti e problematiche, mentre qualitativi significa analizzare le motivazioni che spingono i ragazzi a mettere in atto o meno determinate azioni.

PUOI TROVARE L’OSSERVATORIO ANCHE NELLA PAGINA FACEBOOK OSSERVATORIO NAZIONALE ADOLESCENZA CON TUTTI GLI AGGIORNAMENTI E NOVITA’

COME FUNZIONA L’OSSERVATORIO?

 

Le attività dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza vengono svolte all’interno di numerose SCUOLE su tutto il territorio nazionale con la finalità di rilevare le principali problematiche dei ragazzi in famiglia, a scuola e in ambito relazionale, di valutare l’impatto della tecnologia sui loro comportamenti e sulla loro psiche e di tracciare un profilo degli adolescenti di oggi in merito a: l’utilizzo della rete e dei social network, un uso distorto e abuso di smartphone e tablet, selfie, sessualità online, adescamento in rete, cyberbullismo, scommesse e gioco d’azzardo online, problemi familiari, autolesionismo, rischio suicidario, problemi alimentari, alcol e droghe e guida pericolosa. È importante anche valutare la partecipazione alle social mode, l’effetto contagio della rete e dei comportamenti osservati, il condizionamento di immagini e social network sull’umore, sullo stato emotivo e sulle scelte.

L’Osservatorio si avvale di strumenti di RICERCA basati sulla somministrazione di specifici questionari ideati per la rilevazione di dati somministrabili direttamente ai ragazzi a partire dagli 11 anni di età, ai genitori e agli insegnanti per avere anche un visione generale del problema. Si basa anche sugli strumenti della psicologia clinica e scolastica per lavorare sul singolo individuo e sulla famiglia, attraverso specifici sportelli di ascolto localizzati all’interno delle scuole ed utilizza risorse e strumenti a fini prettamente preventivi, come campagne di sensibilizzazione, specifici interventi nelle scuole rivolti ad allievi, genitori ed insegnanti.

Aree di interesse

 

Nello svolgimento delle attività dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza vengono prese in considerazione le aree critiche della fase adolescenziale tra cui quelle legate agli usi e abusi della tecnologia, come per esempio i selfie, le chat, i social network, la nomofobia e la sostituzione della vita reale con la vita virtuale.

È stata approfondita tutta la sfera relativa all’affettività e sessualità, sia online che offline e, nello specifico: la sessualità reale e virtuale, il sexting, scambio di materiale pornografico, prostituzione, cybersex bullying, rapporti senza protezioni, gravidanze precoci, adescamento online (grooming).

Sono rilevati tutti i comportamenti legati alla aggressività e alla devianza come per esempio: il bullismo e il cyberbullismo, il cyberstalking, la violenza, i comportamenti rischiosi per la propria salute (guida pericolosa, writing), fumo, alcol e droghe, binge drinking e social drinking (ubriacarsi e poi postare sui social foto e video), scommesse online e offline e gioco d’azzardo.

Sono approfonditi gli aspetti legati all’autolesionismo, alle body modification, piercing, tatuaggi e all’ideazione suicidaria e ai tentativi di suicidio, fino ad arrivare all’alimentazione e i suoi disturbi, lo sport e il doping e il ruolo ed i problemi legati alla famiglia, alla scuola e alla crescita.

 

Chi siamo?

 

Il PRESIDENTE dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza è la dott.ssa Maura Manca, Professore a contratto presso l’Università dell’Aquila, Psicoterapeuta esperta delle problematiche adolescenziali, che da anni lavora con adolescenti, genitori e insegnanti da un punto di vista formativo e clinico nonché di ricerca e che coordina lo svolgimento di tutte le attività. E’ autrice di numerosissime pubblicazioni in ambito nazionale ed internazionale e di svariati libri sempre sulle problematiche adolescenziali ed è stata professore a contratto in varie Università italiane.

Il  TEAM ESECUTIVO è composto da ricercatori, docenti universitari, giuristi, psicologi e psicoterapeuti che operano nel campo della psicologia dell’età evolutiva sia in ambito clinico che in ambito universitario.

 

ARTICOLI CORRELATI

Diffusione di immagini e video intimi in rete. Il problema emergente con gravissime conseguenze

diffusione-di-immagini-e-video-intimi-e-privati-in-rete

L’impatto della tecnologia nella vita degli adolescenti sta cambiando il loro modo di comunicare, in quanto veicola sempre di più le relazioni e condiziona il loro umore. La comunicazione digitale è quasi totalitaria, il 99% degli adolescenti, ormai, utilizza le chat di messaggistica istantanea (WhatsApp) per “parlare” con gli amici, con i genitori e i...
LEGGI TUTTO

Adolescenti e sport: una relazione sempre più complicata. Report 2015/16

sport agonistico

Lo sport praticato in maniera sana ed equilibrata favorisce un benessere psicofisico e permette di apprendere valori importanti per la propria crescita personale, ma purtroppo una tendenza sempre più diffusa, è proprio quella di abbandonare durante il periodo adolescenziale, fase in cui per lo sviluppo sarebbe invece auspicabile praticare uno sport con costanza e continuità....
LEGGI TUTTO

La legalizzazione della cannabis e gli effetti sui minori. 4 adolescenti su 10 si fanno le canne e fumano già a 11 anni

canne

Cannabis o non cannabis questo è il dilemma! Sono molti a favore della legalizzazione delle cosiddette “droghe leggere”. In tutto questo ping pong sugli effetti a livello psichico e comportamentale, i minori devono essere maggiormente contemplati, non dimenticandosi che sono tra i maggiori fruitori di droghe e alcol. Se in un adulto la cannabis ha...
LEGGI TUTTO

Gli adolescenti credono ancora nell’amore: quale amore però?

fidanzati

Dopo gli anni delle scuole medie, caratterizzati da innamoramenti quotidiani e repentini, storielle occasionali e flirt momentanei prettamente con compagni di classe o di scuola oppure d’estate in vacanza, gli adolescenti con l’ingresso alle scuole superiori cercano il fidanzamento più “serio”. In questa fase, i ragazzi iniziano a sperimentarsi all’interno di relazioni intime e amorose,...
LEGGI TUTTO

Adolescenti, utilizzo dello smartphone e connessione: cosa succede se si resta offline?

fomo

Essere sempre connessi ha un prezzo: in termini di tempo, di costi ma anche di angosce legate al pensiero e alla preoccupazione di rimanere senza la rete mobile o senza poter accedere alle applicazioni del proprio smartphone, quali chat e social network. I soldi a disposizione per la ricarica mensile sono, così, spesso legati alla...
LEGGI TUTTO

Social Network, chat e appunti: l’utilizzo di internet tra scuola e amicizie

cellulare comunicare

Più di 9 adolescenti su 10 (94%) utilizza internet per parlare con gli amici, in genere tramite chat e messaggistica istantanea, risultato che conferma come la COMUNICAZIONE TECNOLOGICA sia alla base del dialogo e della maggior parte degli scambi di informazione. Per quel che riguarda i social network il 55% del campione afferma di controllare...
LEGGI TUTTO

Aspetto estetico ed immagine di sé tra modelli sociali, ribellione e ricerca della propria identità

bellezza esteiore

L’immagine corporea descrive il modo in cui ci percepiamo, è una rappresentazione soggettiva di noi stessi che ci condiziona in termini di sicurezza personale, emozioni, pensieri e comportamenti.      L’adolescenza è una delle fasi in cui tale rappresentazione assume maggiore importanza e valore: è l’età del cambiamento e della contraddizione, fase in cui avvengono...
LEGGI TUTTO