cicatrici


L’estate degli adolescenti autolesionisti: il periodo peggiore dell’anno. Come devono comportarsi i genitori?

Il corpo racconta il dolore interno dei ragazzi autolesionisti, ogni segno, ogni cicatrice rappresentano una ferita aperta, racchiudono un’emozione che ha preso il sopravvento su di loro e che li ha schiacciati da un punto di vista psicologico. E’ veramente difficile guardarsi dentro, vedere il proprio corpo e, soprattutto, accettarsi, […]

autolesionismo estate

self harm

L’autolesionismo: quando gli adolescenti si fanno del male da soli

L’autolesionismo è estremamente frequente durante il periodo adolescenziale eppure è ancora troppo sottovalutato, se ne parla poco, soprattutto rispetto ad altri fenomeni come il bullismo e il cyberbullismo, nonostante coinvolga allo stesso modo una notevole quantità di ragazzi. Per autolesionismo si intende quel comportamento in cui si attaccano intenzionalmente parti […]


Autolesionismo. L’estate degli adolescenti autolesionisti tra paure e difficoltà

Si parla troppo poco di loro, anche se sono in tanti, se si nascondono spesso nella solitudine della loro stanza, nei rifugi virtuali in cui trovano quella comprensione che parenti ed amici non sono spesso in grado di dargli, in compagnia di qualcosa di affilato che fa tanto male al […]

autolesionismo cutting

self harm

Autolesionismo. Cosa deve fare un genitore quando scopre che il figlio è autolesionista? 1


Il suicidio in un hashtag. Il nuovo modo di comunicare degli adolescenti

Ana, Annie, Mia, Deb e Sue e tanti altri non sono nomi di ragazze. Sono le abbreviazioni o i nomi in codice che gli adolescenti utilizzano per identificare i loro disturbi alimentari o i loro stati d’animo su Instagram.  Tutti accompagnati da altri hashtag come #depressione #cutting #selfharm #help #solitudine […]

#sue

autolesionismo cutting

Allarme autolesionismo. 2 adolescenti su 10 sono autolesionisti. Perchè lo fanno e come riconoscere i segnali


Come si diventa autolesionisti. Consigli per i genitori alle prese con l’autolesionismo

self harm

self harm sos genitori

Gli 8 segnali per riconoscere l’autolesionismo


ARTICOLI CORRELATI

Adolescenti che masticano capsule di detersivo: che cos’è la Tide Pods Challenge?

detersivo

Perché tanti ragazzi  rischiano di avvelenarsi con le pastiglie della lavatrice? Si tratta della Tide Pods Challenge, l'ultima sfida social che, negli Stati Uniti, sta spopolando i rete tra gli adolescenti, un gioco pericoloso che ha già provocato 37 casi di intossicazione. Non è il primo gioco autolesivo, e purtroppo non sarà di certo l’ultimo:...
LEGGI TUTTO

Perché nascono le baby gang

devianza

Televisione, scuola, famiglia. Di chi è la colpa di questa escalation di violenza che coinvolge bambini e adolescenti? Escalation di violenza tra giovanissimi, sempre più piccoli, sempre più armati e forse, sempre più inconsapevolmente violenti. Ma è davvero colpa delle serie in streaming come Gomorra? È facile prendersela con le serie tv sempre più violente...
LEGGI TUTTO

Influencer: quali sono gli effetti sui bambini e i ragazzi?

youtube-ios

Influencer e adolescenti: il fenomeno sta diffondendosi a macchia d’olio tra bambini e adolescenti. “Sarà perché trascorrono molto tempo online”, ha affermato Maura Manca, psicologa e psicoterapeuta, a #genitorisidiventa, su Radio Cusano Campus. Qual è la funzione dei genitori? Quali sono i rischi che il rapporto comporta? Ne abbiamo parlato, il 19 gennaio 2018, con...
LEGGI TUTTO

Le baby gang: ragazzi “orfani” di educazione

baby gang

È allarme in Italia per il fenomeno delle violente baby gang napoletane che sta occupando le pagine di cronaca nera nelle ultime settimane. Ne abbiamo parlato con la Dottoressa Maura Manca, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza. Davanti a che tipo di fenomeno ci troviamo?  Stiamo assistendo a gruppi di adolescenti che si uniscono e si strutturano con dei comportamenti devianti,...
LEGGI TUTTO

I docenti non devono far entrare gli studenti nella loro vita privata

qn

Sul Quotidiano Nazionale del 18 gennaio 2018, la dott.ssa Maura Manca ha parlato del ruolo educativo dei docenti, sottolineando quanto sia importante non far entrare gli studenti nella loro vita privata attraverso chat e social.  "Per quanto apparentemente una ragazzina possa essere consenziente si tratta sempre di un minore, non solo in termini di età, ma anche...
LEGGI TUTTO