cicatrici


L’estate degli adolescenti autolesionisti: il periodo peggiore dell’anno. Come devono comportarsi i genitori?

Il corpo racconta il dolore interno dei ragazzi autolesionisti, ogni segno, ogni cicatrice rappresentano una ferita aperta, racchiudono un’emozione che ha preso il sopravvento su di loro e che li ha schiacciati da un punto di vista psicologico. E’ veramente difficile guardarsi dentro, vedere il proprio corpo e, soprattutto, accettarsi, […]

autolesionismo estate

self harm

L’autolesionismo: quando gli adolescenti si fanno del male da soli

L’autolesionismo è estremamente frequente durante il periodo adolescenziale eppure è ancora troppo sottovalutato, se ne parla poco, soprattutto rispetto ad altri fenomeni come il bullismo e il cyberbullismo, nonostante coinvolga allo stesso modo una notevole quantità di ragazzi. Per autolesionismo si intende quel comportamento in cui si attaccano intenzionalmente parti […]


Autolesionismo. L’estate degli adolescenti autolesionisti tra paure e difficoltà

Si parla troppo poco di loro, anche se sono in tanti, se si nascondono spesso nella solitudine della loro stanza, nei rifugi virtuali in cui trovano quella comprensione che parenti ed amici non sono spesso in grado di dargli, in compagnia di qualcosa di affilato che fa tanto male al […]

autolesionismo cutting

self harm

Autolesionismo. Cosa deve fare un genitore quando scopre che il figlio è autolesionista? 1


Il suicidio in un hashtag. Il nuovo modo di comunicare degli adolescenti

Ana, Annie, Mia, Deb e Sue e tanti altri non sono nomi di ragazze. Sono le abbreviazioni o i nomi in codice che gli adolescenti utilizzano per identificare i loro disturbi alimentari o i loro stati d’animo su Instagram.  Tutti accompagnati da altri hashtag come #depressione #cutting #selfharm #help #solitudine […]

#sue

autolesionismo cutting

Allarme autolesionismo. 2 adolescenti su 10 sono autolesionisti. Perchè lo fanno e come riconoscere i segnali


Come si diventa autolesionisti. Consigli per i genitori alle prese con l’autolesionismo

self harm

self harm sos genitori

Gli 8 segnali per riconoscere l’autolesionismo


ARTICOLI CORRELATI

Nella rete della rete. Report annuale Osservatorio Nazionale Adolescenza 2017

smartphone

I bambini, fin da piccolissimi vengono dotati di un mezzo proprio che gli viene regalato dai genitori in media a partire dai 9 anni, senza essersi prima sincerarsi che abbiano acquisito le competenze per conseguire la patente per navigare da soli schivando i pericoli della rete. Il problema, però, è che all’età in cui gli...
LEGGI TUTTO

Se vogliamo prevenire le patologie dei figli curiamo prima i genitori

figlio-subisce-litigate-genitori

Stiamo assistendo ad un fallimento del ruolo genitoriale di massa che indirettamente grava sulla salute mentale dei figli. Se mancano i punti di riferimento i figli cresceranno senza una direzione e ci sarà chi compenserà e chi devierà. I disturbi psicopatologici di bambini e adolescenti si stanno aggravando in termini di intensità e di frequenza...
LEGGI TUTTO

L’autolesionismo nell’era digitale: uno strumento di comprensione e una guida per genitori

autolesionismo cutting

Autolesionismo è una parola difficile da pronunciare, soprattutto, quando a farsi del male intenzionalmente e da soli sono i giovanissimi alle prese con il loro dolore. È un fenomeno estremamente diffuso nel nostro Paese, sono oltre 2 adolescenti su 10, che a partire dagli 11-12 anni di età si tagliano, si graffiano, si bruciano, danno...
LEGGI TUTTO

Ma davvero alle scuole medie non possono tornare a casa da soli? Quando cresceranno?

zaino scuola

I genitori di alcune scuole medie d’Italia si sono trovati davanti un nuovo problema da risolvere: parenti o adulti di riferimento regolarmente autorizzati, sono obbligati ad accompagnare e ad andare a riprendere i ragazzi a scuola, al di sotto dei 14 anni d’età, come forma di tutela nei casi in cui dovesse succedergli qualcosa una...
LEGGI TUTTO

Nuove forme di autolesionismo digitale: il Self-Cyberbullying

cyberbullismo shut

Una pratica poco conosciuta e di cui non si parla è il cosiddetto self-cyberbullying, definito anche “autolesionismo digitale”, che consiste nel cercarsi intenzionalmente gravi insulti, offese e mortificazioni verbali sul Web, che hanno lo stesso effetto delle lamette sulla pelle. Sembra che moltissimi teenagers passino il tempo a creare diversi profili online, da utilizzare poi...
LEGGI TUTTO

La gestione della propria immagine online genera ansia e depressione

adult-1847044_960_720.jpg

Gli adolescenti utilizzano i social network per comunicare, condividere foto e video, far sapere agli altri cosa stanno facendo e come si sentono. Ogni relazioni passa attraverso la condivisione online, costantemente alla ricerca di approvazione e di like. L’esposizione continua ai contenuti “perfetti”, spesso non del tutto reali, pubblicati da altri, la preoccupazione di postare...
LEGGI TUTTO