Archivi mensili: dicembre 2014


Gli effetti della tecnologia sulla qualità del sonno

Uno studio del Lighting Research Centre del Rensselaer Polytechnic Institute di New York, ha evidenziato come l’uso continuativo di smartphone, computer o tablet nelle due ore precedenti l’addormentamento possa indurre un calo della melatonina, ormone essenziale per la regolazione del ritmo circadiano, del 22% a causa dell’esposizione prolungata alla luminosità […]

nottambuli

Il Natale dei bambini di genitori separati. Consigli utili per una gestione difficile

“Caro Babbo Natale, quest’anno l’unico regalo che vorrei è che mamma e papà tornino insieme.……..” In questi giorni mi capita spesso di confrontarmi con genitori che mi fanno leggere le letterine scritte a Babbo Natale dai figli in cui, tra un piccolo regalo e l’altro, chiedono il ricongiungimento familiare. È […]

natale separazione

vibrazione fantasma

Cos’è la Sindrome da vibrazione fantasma?

Spesso capita di sentire o di avere la percezione che il telefono stia squillando, soprattutto se è in modalità silenziosa, mentre è in tasca o nella borsa, per poi accorgersi che in realtà si era solo immaginato il suono o la vibrazione. Cos’è la Sindrome da vibrazione fantasma? Nel Macquarie […]


L’ansia in adolescenza: come riconoscerla?

Il termine ansia fa riferimento al senso di disagio, di preoccupazione o di nervosismo che si impadronisce della persona e che generalmente rappresenta una risposta temporanea ad una condizione di stress. Per molti adolescenti l’ansia si limita a situazioni specifiche come: prove scolastiche, appuntamenti importanti o competizioni. Può aiutare a […]

ansia nemica

sos scuola difficoltà

Insegnanti violenti: cosa accade nella psiche del ragazzo?

Gli atti di violenza compiuti dagli insegnanti nei confronti degli studenti possono essere di diversa natura: violenze fisiche, che rappresentano situazioni peculiari e spesso isolate, violenze sessuali, come riportano i più recenti fatti di cronaca, e psicologiche basate sull’essere ripresi in modo ironico o sarcastico davanti a tutta la classe, […]


Adolescenza alcolica. Perchè bisogna preoccuparsi?

L’abuso di bevande alcoliche, mix di più alcolici e superalcolici, tra gli adolescenti, a partire dagli 11-12 anni di età, è in forte incremento, soprattutto durante il fine settimana. Questo significa che nell’arco di due giorni i ragazzi assumono quantità impressionanti di alcol, con l’intenzione di ubriacarsi e di sfinirsi. […]

quanto bevete

Mamma, ho mal di testa, non voglio andare a scuola!

La cefalea comunemente chiamata “mal di testa” è un disturbo particolarmente diffuso in età evolutiva e in età adulta, tant’è che si calcola che oltre il 90% delle persone abbiano avuto a che fare, almeno una volta nella vita, con questo tipo di problema. In età prescolare parliamo di una […]

mal di testa bimbo

sdraiti multitasking

Adolescenti oggi: gli sdraiati multitasking

“ Eri sdraiato sul divano, dentro un accrocco spiegazzato di cuscini e briciole….Sopra la pancia tenevi appoggiato il computer acceso. Con la mano destra digitavi qualcosa sullo smartphone. La sinistra, semi-inerte, reggeva con due dita, per un lembo, un lacero testo di chimica, a evitare che sprofondasse per sempre nella […]


ARTICOLI CORRELATI

Quando il selfie a tutti i costi si trasforma in un killer

car-1845574_640

Su 11.500 ragazzi l’8% è stato sfidato a fare un selfie estremo e 1 su 10 lo ha fatto mettendo a rischio la propria incolumità Le bravate adolescenziali o i comportamenti un po' al limite, quelli in cui si correva qualche rischio sono tipici del periodo adolescenziale e non riguardano solo ed esclusivamente questa generazione. E’ in un certo...
LEGGI TUTTO

Ragazzi stanchi e sotto pressione: come sopravvivere all’ultimo mese di scuola?

brutti-voti-a-scuola

Giunti quasi al termine dell’anno scolastico, aumentano stress e tensioni sperimentate dai ragazzi nel tentativo di gestire al meglio lo sprint finale. Tra voti da recuperare, paura di prendere debiti e rischio di bocciature, le ultime verifiche e interrogazioni diventano la preoccupazione principale per ragazzi e genitori. Ogni anno ragazzi e genitori si trovano ad...
LEGGI TUTTO

Il silenzio delle vittime di bullismo avvolto dal chiasso mediatico. Dove sbagliamo?

bullismo-genitori

Basta entrare e navigare all'interno di un social network che rimbalzano video ed immagini che riprendono scene di inaudita violenza dentro le classi delle scuole italiane. Un far west in cui, quelli che spesso erroneamente vengono chiamati bulli, si divertono a prendere ciclicamente di mira professori o compagni di classe o di scuola. Ci scandalizziamo solo...
LEGGI TUTTO

Anche un genitore può piangere

donna tristezza

“Devi essere forte!” “Non piangere davanti ai bambini” “Non ti far vedere debole” Sono frasi che sentiamo molto spesso, che purtroppo fanno parte della nostra cultura, che accettiamo senza un minimo di pensiero critico e senza metterle mai in discussione. L’errore di fondo è che il pianto sia sinonimo di debolezza e di poca mascolinità,...
LEGGI TUTTO

Rischio alcol: cresce il consumo tra i giovani. Maura Manca ne ha parlato a Sky Tg24

Maura Sky alcol

I numeri relativi agli adolescenti che abusano di alcol sono decisamente preoccupanti e lo confermano anche i dati presenti nella relazione del Ministro della Salute al Parlamento.(http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2844_allegato.pdf?fbclid=IwAR3Btw3nPIWWrNiUaji01dokD9dLOmsDLRnW_DCbu613iFRQ8-usN_JDBJo). In Italia sono 8 milioni e 600mila i consumatori di alcol (23,6% uomini e 8,8% donne) e due le fasce più a rischio: quella dei 16-17enni e quella degli...
LEGGI TUTTO

Ansia da notifica: e se fossero i genitori a trasmetterla ai ragazzi?

adole social

Quando si tratta di social e tecnologia si punta spesso il dito contro gli adolescenti, colpevoli secondo i genitori di essere sempre attaccati agli schermi di smartphone e tablet. Eppure gli adulti sembrano non essere immuni dall’invasione tecnologica: fanno fatica anche loro a staccarsi dagli schermi e, impegnati tra social e chat, controllano costantemente ogni...
LEGGI TUTTO

L’orrore di Manduria: ucciso dalle violenze e dal silenzio

volto a metà violenza

Sono sempre di più i reati che vedono protagonisti purtroppo ragazzi sempre più piccoli: l’età, infatti, si sta abbassando drasticamente e il fenomeno della violenza è sempre più trasversale perché coinvolge adolescenti provenienti da diverse realtà sociali. Si tratta di giovani normalmente violenti: per loro è un divertimento rinforzato da tutte quelle persone che nel...
LEGGI TUTTO

Basta mettere l’educazione civica e togliere le note per ricreare l’alleanza scuola-famiglia?

scuole elementari

In realtà si otterrebbe di più ricordando quello che è davvero una nota: una segnalazione La riforma dell'insegnamento, che reintroduce in modo specifico l'educazione civica nelle scuole elementari e medie, è stata approvata il 2 maggio alla Camera. L’iter non è ancora concluso, il provvedimento passerà ora all'esame del Senato. Tra gli emendamenti ne è stato approvato...
LEGGI TUTTO

Perchè i ragazzi trascorrono più tempo con gli amici che con la famiglia?

influenza gruppo

Genitori e figli adolescenti si trovano ad affrontare una miriade di cambiamenti, che coinvolgono anche le relazioni. I ragazzi cercano e acquisiscono maggiore autonomia, fanno nuove amicizie, iniziano a stare sempre di più con i coetanei, spesso parlando e condividendo di meno con mamma e papà. In adolescenza è possibile far parte di numerosi gruppi:...
LEGGI TUTTO

Niente più note alle elementari. Maura Manca ne ha parlato a Tg2 Italia

tg 2 italia

Grande ritorno dell'educazione civica alle elementari e abolizione delle sanzioni disciplinari, dalla nota sul registro all'espulsione. La riforma dell'insegnamento alla convivenza civile, che reintroduce l'insegnamento dell'educazione civica nelle scuole elementari e medie, è stata approvata il 2 maggio alla Camera con 451 sì e tre astenuti. L’iter  non è ancora concluso, il provvedimento passerà ora...
LEGGI TUTTO