Archivi mensili: aprile 2015


La violenza domestica assistita: i bambini invisibili

La famiglia è il primo ambiente di vita del bambino, un luogo in cui egli dovrebbe trovare sicurezza, amore e protezione ed essere accompagnato nelle diverse fasi del suo sviluppo. Può avvenire, però, che proprio all’interno delle mura domestiche si consumino litigi e atti violenti, ai quali i bambini sono […]

violenza assistita

copertina-per-sito

10 regole per vivere meglio!

Basta poco per vivere meglio!   Imparare a dire di NO, senza sentirsi in colpa Prendere consapevolezza che non si può piacere a tutti Esprimersi senza aver paura di quello che possono dire o pensare le altre persone. Ascoltare si, farsi condizionare NO. Rispettare i propri tempi e le esigenze […]


Come alimentare l’autostima dei vostri figli?

Un buon livello di autostima permette al bambino di avere un’immagine positiva di sé, di affrontare le sfide quotidiane con serenità, di giocare con i propri compagni di classe e confrontarsi con loro, di muoversi con una certa sicurezza, di dire sempre la propria opinione senza paure e sperimentarsi con […]

dop scuola

motivazione studio e dna

La voglia di studiare può essere determinata dal DNA?

Un recente studio, realizzato dalla Ohio State University in 6 differenti Paesi (Regno Unito, Canada, Giappone, Germania, Russia e Stati Uniti) su un campione di 13.000 gemelli di età compresa tra i 9 e i 16 anni, ha rivelato che il 40- 50% delle differenze nelle motivazioni allo studio può […]


Il ruolo dei social network e del web sullo sviluppo e mantenimento dell’autolesionismo

Gli utenti del web sono sempre più bambini e adolescenti che trascorrono gran parte delle loro giornate con uno smartphone o tablet in mano intenti a navigare nel mare della rete. Non si può quindi ignorare l’influenza che questi mezzi di comunicazione possono avere sullo sviluppo dei ragazzi. Un sondaggio […]

autolesionismo e social network

solitudine

Lo sapevi che… La solitudine nuoce gravemente alla salute?

La solitudine fa male come l’alcol, il fumo e l‘obesità. Lo ha rivelato uno studio della Brigham Young University che mette in evidenza gli effetti negativi dell’isolamento sociale (inteso come scarsità di relazioni familiari, professionali e sociali) sulla salute fisica. Prendendo in esame gli studi precedentemente effettuati, i ricercatori hanno […]


Lezione sbagliata o scuola sbagliata?

Il ruolo dell’insegnante è fondamentale nella crescita dei ragazzi, soprattutto nella fase in cui passano dall’essere bambini all’essere adolescenti. I ragazzi hanno tantissime aspettative nei confronti della scuola, tra cui quella di essere capiti, non giudicati e aiutati. Tutto questo è molto più importante rispetto alla folle corsa per finire […]

insegnamento contenuti

nido

Come gestire l’inserimento al nido?

L’ingresso all’interno dell’asilo nido, rappresenta un’esperienza significativa sia per il bambino che per i suoi genitori, perché considerato il primo vero momento di distacco e separazione. Negli ultimi anni, c’è stata una rapida diffusione di queste strutture, in risposta ad esigenze economiche diverse e ai cambiamenti dei ritmi lavorativi delle […]


Cosa deve fare un genitore per affrontare la separazione nella tutela dei figli?

Il problema delle separazioni e dei divorzi coinvolge sempre più famiglie e, di conseguenza, sempre più minori. Se mal gestite, le fasi della separazione, soprattutto conflittuale, vengono vissute dai bambini come un evento traumatico, che può favorire la manifestazione di problematiche a livello emotivo, comportamentale e scolastico, in epoche successive […]

genitori separati

sharenting

Sharenting: quando la condivisione di foto di bambini diventa eccessiva

Il grande utilizzo dei social media ha avuto, tra le sue manifestazioni, anche il diffondersi di foto e video che vedono come protagonisti bambini ancora troppo piccoli per postare o scrivere autonomamente. Numerose le visualizzazioni, su canali quali YouTube, ottenute dalla pubblicazione di video con bambini in pannolino che imitano […]


ARTICOLI CORRELATI

Nella rete della rete. Chi sono gli adolescenti iperconnessi e a cosa vanno incontro?

smartphone

I bambini, fin da piccolissimi vengono dotati di un mezzo proprio che gli viene regalato dai genitori in media a partire dai 9 anni, senza essersi prima sincerarsi che abbiano acquisito le competenze per conseguire la patente per navigare da soli schivando i pericoli della rete. Il problema, però, è che all’età in cui gli...
LEGGI TUTTO

Il primo incontro con la pornografia online avviene già a 7-8 anni: come comportarsi?

educazione alla sessualità bambini

Non si vuole parlare di sessualità ai bambini, non si vuole fare un'educazione sessuale sistematica e seria nelle scuole, ci lamentiamo dei comportamenti deviati e pericolosi che mettono in atto, soprattutto quando sono in adolescenza, e li lasciamo però soli ad istruirsi in rete e a capire come funziona la sessualità attraverso la pornografia, fin...
LEGGI TUTTO

Troppi adolescenti a rischio diffusione materiale privato in rete o nelle chat e suicidio. La gogna mediatica e il revenge porn

violenza-in-rete

Basta veramente un niente per trovarsi schiacciati dalla diffusione mediatica di materiale privato o intimo senza la propria approvazione e consenso. Basta un attimo in cui ci si lascia andare, ci si fida, si pensa solo al momento che si sta vivendo e non si riflette sul fatto che quelle immagini possono essere utilizzate come...
LEGGI TUTTO

Minacciati e tenuti in ostaggio sull’autobus: come è possibile superare il trauma? Maura Manca ne ha parlato a Tg2 Italia

tg2 2

Un'esperienza terribile, quella che ha coinvolto 51 studenti di una scuola media, minacciati e tenuti in ostaggio per quasi un’ora dall'autista di un autobus che li stava portando in palestra in una mattina che sembrava uguale a tante altre. Un'esperienza che lascerà sicuramente un segno profondo nelle loro menti, così come nei genitori e negli...
LEGGI TUTTO

Bus incendiato e il terrore vissuto dai ragazzi che hanno rischiato di morire. Che segni lascerà nella loro psiche e come aiutarli ad elaborare?

paura

L’esperienza che hanno vissuto alcuni studenti di seconda media minacciati e tenuti in ostaggio per quasi un’ora, è un’esperienza che lascerà sicuramente un segno nelle loro menti. Alle porte di Milano, di ritorno da un’uscita scolastica, sono stati sequestrati dall’autista del pullman, legati e gli è stato tolto lo smartphone così che fossero isolati e...
LEGGI TUTTO

Cherofobia, quella paura che fa perdere la felicità

BIMBA TRISTE GIOCO

Colpisce gli adolescenti, ma si è diffusa tanto tra gli adulti. Da dove deriva e come si comportano i soggetti che sono affetti da questa avversione alla gioia? Può sembrare strano, però esistono tante persone che hanno paura di essere felici. Sono spesso mimetizzate tra le persone comuni, non sono chiuse dentro una stanza a...
LEGGI TUTTO

Dilagano gli insulti sull’aspetto fisico sui social network, nel mirino anche i minori

smartphone-958066_640

In rete, soprattutto attraverso i social network e protetti dall’anonimato, ci si sente legittimati a commentare, con messaggi e parole cariche di odio personaggi celebri che vengono presi di mira per il loro aspetto. In una società come la nostra, basata sull’estetica e sulla bellezza, si rischia di diventare gratuitamente bersaglio di derisioni e sopraffazioni....
LEGGI TUTTO

Il tuo ragazzo è troppo geloso? I segni da non sottovalutare

gelosia ossessiva 2

Nell’ambito del progetto contro la violenza sulle donne “Don’t Slap Me Now”, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ideato e realizzato in partenariato da Skuola.net e Osservatorio Nazionale Adolescenza, vogliamo aiutarti a riconoscere i segnali di una relazione che non sta andando per il verso giusto. Come capire...
LEGGI TUTTO

Cyberbullismo e sexting: che impatto hanno sui ragazzi? Maura Manca ne ha parlato a Generazione Giovani

generazione giovani

Il cyberbullismo è un fenomeno di enorme rilevanza clinica e di forte impatto sociale, personale, familiare e scolastico, che coinvolge sempre più bambini e adolescenti fin dalla tenera età, con esiti psicologici davvero devastanti.  Il vero problema dei ragazzi oggi, invece, sono le chat di messaggistica istantanea, i famosi gruppi su WhatsApp, che sono utilizzati...
LEGGI TUTTO