Archivi mensili: maggio 2015


Il corpo femminile come oggetto: social media e confronto sociale

La rappresentazione che i social media offrono del corpo femminile è, troppo spesso, vicina al modello di corpo-oggetto. Riviste, pubblicità e contenuti condivisi online offrono modelli e ideali ai quali si rischia di sentirsi in dovere di aderire e corrispondere. Una maggiore esposizione a tali immagini, però, sembra dimostrarsi associata […]

corpo facebook

tardo adolescenti

Adolescenti non più adolescenti. Il dramma silente dei genitori con figli più grandi

Quando finiscono le lotte per l’ indipendenza, quando non si ostinano più per tutto, quando non ti guardano più in faccia, sta finendo l’adolescenza. Tu genitore, ti ritrovi a fare i conti con te stesso, perché quel bambino, ora è diventato un adulto, pronto a percorre la sua strada. Caro […]


Il multitasking “nemico” del cervello

Il multitasking è ormai parte integrante della vita dei ragazzi e rappresenta un’abitudine che si accompagna a quasi tutte le attività quotidiane, scolastiche ed extrascolastiche. Tuttavia, fare più cose contemporaneamente e, soprattutto, utilizzando diversi dispositivi tecnologici nello stesso momento, sembra esercitare una influenza negativa sui processi cognitivi. I sistemi mediatici […]

multitasking

bulimia

Quel mostro “invisibile” chiamato Bulimia

La fase dell’adolescenza, si sa, è caratterizzata da una grande confusione, da tanti dubbi, da tante incertezze, da tanti pensieri, da tanta voglia di fare, di divertirsi, di godersi la vita, di trasgredire, di farsi “sentire” e di farsi “vedere”. L’accettazione dell’ambiente circostante che caratterizza l’infanzia viene spazzata via dal […]


Cosa significa essere una vittima di cyberbullismo e di bullismo? Gli occhi della paura

Davanti ai miei occhi ho stampato lo sguardo di quei numerosissimi bambini e adolescenti che ho seguito in psicoterapia, vittime di quelli che sarebbero dovuti essere “amici”, vittime di compagni di classe insensibili, vittime di insegnanti che non vogliono, o non sono in grado di vedere, vittime di una scuola […]

bullismo consigli estate

prova costume

Come gestire lo stress generato dalla prova costume?

Il caldo si inizia a far sentire, l’estate si avvicina e……….tutti a ricorrere ai ripari! Ogni anno in questo periodo, come se fosse la celebrazione di festa comandata, Tv e giornali, iniziano i bombardamenti con pubblicità di prodotti miracolosi per dimagrire in pochi giorni con il minimo sforzo, diete con […]


Essere genitori che fatica!!!

Da sempre i genitori hanno cercato di impedire ai loro figli di sbagliare facendoli ragionare, correndogli comportamenti ed espressioni, anche quando i figli mostrano, in maniera evidente, che non vogliono sentire ragioni. E il genitore continua ad argomentare all’infinito, ad aggiungere spiegazioni su spiegazioni sempre più ripetute…. Non sempre si […]

essere genitori che fatica

crescere

Crescere non vuol dire smettere di ridere

Mi trovo spesso a ragionare sul senso dello sviluppo e sulla crescita da tutti i punti di vista. Superata la fase adolescenziale si inizia a parlare solo di crescita personale, professionale, dei problemi del quotidiano, tutto troppo legato alla realizzazione di sé, spesso in termini materiali e non emotivi. Il […]


Tutti mi dicono che devo dormire abbastanza, ma la domanda è: abbastanza quanto?

“Non fare tardi!”, “Almeno di notte spegni quello smartphone”, “Dormi a sufficienza!”, “Non stare fino a notte fonda su quel pc!”. Quante volte i genitori invitano a non ridurre troppo il sonno perché questo sarebbe deleterio sotto diversi punti di vista, soprattutto per evitare i problemi del risveglio la mattina. […]

dormienti multitasking

ansia cellulare

Ansia genitoriale e controllo come motivazioni per dare il cellulare ai bambini

Molto spesso dare lo smartphone ai bambini troppo piccoli è una questione di ansia e di controllo da parte dei genitori. Non deve essere uno strumento utilizzato per poter spiare il figlio in ogni momento delle sua giornata, per vedere cosa fa, con chi parla e quant’altro. Si abusa della […]


ARTICOLI CORRELATI

Nella rete della rete. Chi sono gli adolescenti iperconnessi e a cosa vanno incontro?

smartphone

I bambini, fin da piccolissimi vengono dotati di un mezzo proprio che gli viene regalato dai genitori in media a partire dai 9 anni, senza essersi prima sincerarsi che abbiano acquisito le competenze per conseguire la patente per navigare da soli schivando i pericoli della rete. Il problema, però, è che all’età in cui gli...
LEGGI TUTTO

Il primo incontro con la pornografia online avviene già a 7-8 anni: come comportarsi?

educazione alla sessualità bambini

Non si vuole parlare di sessualità ai bambini, non si vuole fare un'educazione sessuale sistematica e seria nelle scuole, ci lamentiamo dei comportamenti deviati e pericolosi che mettono in atto, soprattutto quando sono in adolescenza, e li lasciamo però soli ad istruirsi in rete e a capire come funziona la sessualità attraverso la pornografia, fin...
LEGGI TUTTO

Troppi adolescenti a rischio diffusione materiale privato in rete o nelle chat e suicidio. La gogna mediatica e il revenge porn

violenza-in-rete

Basta veramente un niente per trovarsi schiacciati dalla diffusione mediatica di materiale privato o intimo senza la propria approvazione e consenso. Basta un attimo in cui ci si lascia andare, ci si fida, si pensa solo al momento che si sta vivendo e non si riflette sul fatto che quelle immagini possono essere utilizzate come...
LEGGI TUTTO

Minacciati e tenuti in ostaggio sull’autobus: come è possibile superare il trauma? Maura Manca ne ha parlato a Tg2 Italia

tg2 2

Un'esperienza terribile, quella che ha coinvolto 51 studenti di una scuola media, minacciati e tenuti in ostaggio per quasi un’ora dall'autista di un autobus che li stava portando in palestra in una mattina che sembrava uguale a tante altre. Un'esperienza che lascerà sicuramente un segno profondo nelle loro menti, così come nei genitori e negli...
LEGGI TUTTO

Bus incendiato e il terrore vissuto dai ragazzi che hanno rischiato di morire. Che segni lascerà nella loro psiche e come aiutarli ad elaborare?

paura

L’esperienza che hanno vissuto alcuni studenti di seconda media minacciati e tenuti in ostaggio per quasi un’ora, è un’esperienza che lascerà sicuramente un segno nelle loro menti. Alle porte di Milano, di ritorno da un’uscita scolastica, sono stati sequestrati dall’autista del pullman, legati e gli è stato tolto lo smartphone così che fossero isolati e...
LEGGI TUTTO

Cherofobia, quella paura che fa perdere la felicità

BIMBA TRISTE GIOCO

Colpisce gli adolescenti, ma si è diffusa tanto tra gli adulti. Da dove deriva e come si comportano i soggetti che sono affetti da questa avversione alla gioia? Può sembrare strano, però esistono tante persone che hanno paura di essere felici. Sono spesso mimetizzate tra le persone comuni, non sono chiuse dentro una stanza a...
LEGGI TUTTO

Dilagano gli insulti sull’aspetto fisico sui social network, nel mirino anche i minori

smartphone-958066_640

In rete, soprattutto attraverso i social network e protetti dall’anonimato, ci si sente legittimati a commentare, con messaggi e parole cariche di odio personaggi celebri che vengono presi di mira per il loro aspetto. In una società come la nostra, basata sull’estetica e sulla bellezza, si rischia di diventare gratuitamente bersaglio di derisioni e sopraffazioni....
LEGGI TUTTO

Il tuo ragazzo è troppo geloso? I segni da non sottovalutare

gelosia ossessiva 2

Nell’ambito del progetto contro la violenza sulle donne “Don’t Slap Me Now”, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ideato e realizzato in partenariato da Skuola.net e Osservatorio Nazionale Adolescenza, vogliamo aiutarti a riconoscere i segnali di una relazione che non sta andando per il verso giusto. Come capire...
LEGGI TUTTO

Cyberbullismo e sexting: che impatto hanno sui ragazzi? Maura Manca ne ha parlato a Generazione Giovani

generazione giovani

Il cyberbullismo è un fenomeno di enorme rilevanza clinica e di forte impatto sociale, personale, familiare e scolastico, che coinvolge sempre più bambini e adolescenti fin dalla tenera età, con esiti psicologici davvero devastanti.  Il vero problema dei ragazzi oggi, invece, sono le chat di messaggistica istantanea, i famosi gruppi su WhatsApp, che sono utilizzati...
LEGGI TUTTO