ragazza sigaretta1

Fumare a scuola: il divieto esiste ma quasi mai viene rispettato


Migliaia di sigarette accese nei bagni, nei corridoi e nei cortili di scuola durante l’orario scolastico. La norma del 2013 che prevede il divieto di fumo a scuola, incluso il cortile e gli altri spazi esterni, sembra non essere mai stata veramente messa in atto. Lo conferma un’indagine web condotta da Skuola.net, cui hanno aderito 2100 ragazzi tra gli 11 e i 19 anni. Le cause principali sembrano essere l’assenza di controlli, i cattivi esempi degli adulti e la mancanza di punizioni.

Fumare a scuola: quali sono i luoghi preferiti dai ragazzi?

Quasi 9 ragazzi su 10 (88%) conoscono bene la normativa sul fumo a scuola, quasi tutti (95%) sono consapevoli che fumare faccia male alla salute e più di 7 adolescenti su 10 (74%) mostrano preoccupazione circa conseguenze e rischi del fumo. Nonostante questo, però, i ragazzi continuano a fumare a scuola: il cortile è il luogo in cui si fuma di più, di nascosto (40%) o alla luce del sole (38%). Il corridoio sembra essere la zona in cui si rispetta di più il divieto (secondo l’87% dei ragazzi) mentre un classico resta il bagno: secondo i ragazzi, il 44% degli studenti accende qui le proprie sigarette cercando di non farsi scoprire mentre il 17% non si preoccupa di essere ripreso.

Maggiore sorveglianza ed esempi positivi da parte degli adulti

Solo il 40% dei ragazzi dichiara che nel proprio istituto sono state applicate delle misure contro i trasgressori, sotto forma di provvedimenti disciplinari (23%) o di multe in denaro (17%); negli altri casi sembra non esserci alcuna sorveglianza né alcun intervento successivo. Ma ad essere denunciato è anche il cattivo esempio degli adulti: professori e bidelli, infatti, fumano in giardino o nel cortile, senza nascondersi (secondo il 37%) o cercando di non farsi vedere (secondo il 20%). Infine, informazione e prevenzione si confermano carenti: solo il 37% degli studenti, infatti, afferma che nella propria scuola sono stati organizzati incontri o approfondimenti relativi a rischi e conseguenze legate al fumo.

Redazione AdoleScienza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *