energy + alcol

Alcol e bevande energetiche: una moda pericolosa


In questi ultimi anni l’uso di bevande energizzanti anche tra i più giovani è sempre più diffuso. Si tratta bevande analcoliche in grado di attivare il sistema nervoso e stimolare il corpo e la mente. È importante sottolineare che al loro interno hanno tutte sostanze eccitanti come la caffeina, generalmente presente in quantità lievemente superiore o equivalente agli 80-85 mg di una tazzina di caffè, oppure spesso e volentieri si trovano ingredienti a base di erbe officinali, guaranina, taurina, ginseng, zenzero (ginger), tè verde ecc…..

 Il problema è che molti ragazzi ne fanno un uso abituale, non solo magari durante una prestazione sportiva o per affrontare una importante interrogazione, ma quasi come un bevanda quotidiana, con il rischio di sviluppare una dipendenza. Tutto questo non basta, i più giovani devono sempre andare oltre e creare nuovi mix deleteri per il loro corpo e la loro mente e associano con frequenza questo tipo di bevande con alcolici esaltando gli effetti dell’alcol. Vanno a ballare, escono e si imbottiscono di questo mix per rimanere svegli fino a tardi, per non sentire gli effetti dell’alcol e quindi poterne ingerire una quantità maggiore.

 Il 36% degli adolescenti in un campione di oltre 7000 adolescenti di tutta Italia dichiara di bere bevande energetiche accompagnate ad alcol. È un fenomeno che riguarda maggiormente i maschi, il 24%, anche se oltre 1 ragazza su 10 dichiara di ingerire spesso questo mix di sostanze (Dati Osservatorio Tendenze e Comportamenti degli Adolescenti, presidente Maura Manca).

 Non basta solo mischiare le due sostanze che da sole vanno a gravare notevolmente sul sistema nervoso, ma il 25% degli adolescenti che beve energy drinks mischiati ad alcol è anche un binge drinker, ossia beve durante il week end in maniera incontrollata, da 5 a più bicchieri o bottiglie di seguito. Il 22,3% di questi ragazzi fuma in concomitanza anche le canne.

 L’aspetto molto preoccupante è legato al fatto che non sentendo la stanchezza, di frequente si mettono alla guida in condizioni improbabili e assolutamente proibitive, esaltati dal doppio effetto delle due sostanze. Il 7% di chi abusa di questo mix dichiara di guidare, oltre in stato di ebbrezza, anche senza rispettare la segnaletica stradale e i limiti di velocità.

 Che l’alcol sia associato anche a comportamenti aggressivi e violenti la letteratura scientifica lo conferma in numerosissimi studi, infatti il 16% degli adolescenti che beve bevande energizzanti insieme a quelle alcoliche ha partecipato pure a risse e il 6% ha aggredito qualcuno senza motivo.

 Molti genitori sottovalutano questo problema perché pensano si tratti solo ed esclusivamente di sostanze energizzanti e quindi non dannose perché non conoscono le abitudini dei figli che andrebbero ascoltati ed osservati di più.

 

di Maura Manca, Psicoterapeuta

Direttore AdoleScienza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *