Binge drinking

Il Binge Drinking o bere in maniera non controllata


Il consumo di alcool da parte di adolescenti, a partire dagli 11 anni di età, è in forte crescita. Gli adolescenti tendenzialmente hanno l’abitudine di fare aperitivi, di incontrarsi nei pub, discoteche dove il consumo di alcool non può essere limitato come in famiglia, ma costantemente accessibile. Questo porta spesso ad un consumo esagerato ed eccessivo.

Un fenomeno estremamente diffuso tra gli adolescenti è il Binge Drinking, una sorta di “abbuffata del bere” o bere in maniera compulsiva.

Il Binge Drinking consiste nel bere ripetutamente e velocemente elevate quantità di alcool, in un tempo più o meno breve. Non è importante il tipo di bevanda alcolica ingerita perché l’unico scopo di queste “abbuffate” è l’ubriacatura immediata, quindi la perdita di controllo dovuta all’assunzione di quantità superiori rispetto alle proprie capacità fisiologiche.

Il termine Binge Drinking è stato utilizzato per la prima volta da Wechsler nel 1992, in una ricerca relativa al consumo alcolico in un gruppo di studenti del Massachusetts e si riferisce al comportamento di giungere in poco tempo a un’elevata concentrazione di alcool nel sangue, assumendolo velocemente.

Importante! è opportuno distinguere tra l’episodio di Binge Drinking e la definizione di Binge Drinker, in quanto quest’ultimo si riferisce alla frequenza con cui questo comportamento viene messo in atto in un determinato periodo di tempo.

L’assunzione di alcool e l’episodio di Binge Drinking si differenzia in base al sesso:

– Per gli uomini la quantità è di 5 o più bevande alcoliche in una stessa serata;

– Per le donne la quantità è di 4 o più bevande alcoliche.

Viene identificato invece come Binge Drinker la persona che ha avuto da 1 a 4 episodi di Binge Drinking nelle ultime due settimane.

Inoltre, i Binge Drinkers si descrivono come meno inibiti nelle situazioni sociali, più desiderosi di essere coinvolti in esperienze nuove e attività rischiose e mostrano uno scarso apprezzamento per le attività ripetitive (Baiocco R., D’Alessio M., Laghi F., 2008)

Redazione Adolescienza.it

Riferimenti bibliografici 

Baiocco R., D’Alessio M., Laghi F. (2008). I giovani e l’alcol, Il fenomeno del binge drinking, Caroccifaber, Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *