farma discoteca

Yaba: la “droga di Hulk” che fa sentire più forti e aggressivi


Piccole compresse di colore arancione/rosso, molto diffuse in Asia e ormai ben conosciute anche in Europa, che contengono una miscela di metanfetamine e caffeina. Le forze dell’ordine rilanciano l’allarme, già scattato in passato con i primi sequestri in Italia: la Yaba, infatti, costa pochissimo ed è per questo consumata soprattutto dai giovanissimi, spesso under 18.

Poiché la metamfetamina raggiunge velocemente il cervello e poiché l’EFFETTO ECCITANTE è intenso, causa un forte stato di «ebbrezza». La temperatura corporea aumenta, il polso e la respirazione accelerano, così come la pressione sanguigna. Diminuiscono lo stimolo della fame e la sensazione di fatica. Aumentano la fiducia in se stessi, la propensione al rischio, l’insensibilità al dolore, l’irritabilità e l’aggressività auto ed eterodiretta. Nel lungo periodo, il consumo della Yaba sembra poter determinare veri e propri problemi psichici, fino ad allucinazioni, stati deliranti e sensazione di impazzire.

L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

Spesso gli allarmi relativi alla pericolosità di una sostanza si diffondono quando questa è già radicata nelle abitudini e nei consumi. La PREVENZIONE, dunque, è importantissima. Fumo, alcool, droghe, soprattutto per i ragazzi, possono essere legati a mode e dinamiche di gruppo, visioni distorte della felicità e del benessere, difficoltà e vuoti che si cerca di colmare o negare. Famiglie, scuole e istituzioni devono essere sempre informate e sensibilizzate a cogliere precocemente ogni segnale.

Redazione AdoleScienza.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *