stanchezza cronica

Come affrontare gli impegni che sovraccaricano le nostre giornate?


La fatica fisica è, spesso, collegata ad una frenetica attività mentale caratterizzata da stimoli cognitivi eccessivi, impegni continui e dalla necessità di svolgere più compiti contemporaneamente. Anche qualora le attività svolte siano piacevoli e positive, un accumulo di decisioni da prendere e cose da fare può sovraccaricare eccessivamente la nostra mente. Può, così, sopraggiungere la sensazione che le richieste esterne siano eccessive rispetto alle risorse dell’individuo e lo stress sperimentato può ripercuotersi sul corpo. Tale sovraccarico può determinare e influenzare l’insorgere di diversi disturbi fisici e psicologici tra i quali depressione, stanchezza cronica, insonnia, problemi cardiovascolari.

Segnali e sintomi di tale affaticamento cronico possono essere: stanchezza fisica, irritabilità, impazienza, apatia, difficoltà di concentrazione e memoria, irrequietezza.

 Piccole strategie per affrontare periodi di eccessivo affaticamento fisico e cognitivo possono essere:

– ridurre la quantità di decisioni da prendere, dedicando la propria attenzione a ciò che in ogni momento è più importante;

– concedersi delle pause, anche brevi, che permettono di recuperare energia e concentrazione;

– fare attività fisica, con effetti benefici non solo sull’organismo ma anche su memoria, concentrazione e tono dell’umore;

– lasciare del tempo libero nella propria agenda concedendosi, tra i diversi impegni, delle ore libere da pianificazioni e impegni da poter dedicare liberamente a sé e ad attività piacevoli e rilassanti.

 

Redazione AdoleScienza.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *