stress e peso

Quanto “pesa” lo stress infantile sulle donne?


Gli eventi stressanti vissuti durante l’infanzia sembrano avere delle ripercussioni sulla variazione di peso corporeo nel corso della vita delle donne.

È ciò che è emerso da una recente ricerca, pubblicata sulla rivista Social Science & Medicine, che ha analizzato in un sondaggio nazionale i dati di 3.617 persone, intervistate quattro volte in un periodo di 15 anni. I ricercatori hanno voluto esaminare le eventuali conseguenze dello stress sperimentato prima dei 16 anni di età e dopo in età adulta sulle alterazioni di peso nel tempo (Liu e Umberson, 2015).

Lo stress infantile è stato indagato considerando una serie di fattori stressanti vissuti nell’ambiente familiare, quali le difficoltà economiche, il divorzio dei genitori, i disturbi mentali di uno o entrambi i genitori e non aver conosciuto il proprio padre. Tra i fattori stressanti dell’età adulta sono stati valutati la perdita del lavoro, la morte di un familiare oppure il prendersi cura dei propri genitori.

Dai risultati è emerso che le donne che avevano sperimentato un maggiore livello di stress da bambine assumono più velocemente peso, rispetto a quelle che avevano vissuto condizioni di stress in età adulta. Il dato da evidenziare è che le esperienze stressanti vissute nella prima infanzia hanno un impatto maggiore rispetto agli eventi che si vivono in età adulta.

Lo stress infantile rappresenta dunque un fattore di rischio che può incidere in maniera consistente e prolungata sul peso corporeo, sui cambiamenti metabolici e dunque sulla salute delle donne. Il dato fa riflettere soprattutto sull’importanza di tenere in considerazione l’ambiente di crescita infantile, nel momento in cui si elaborano degli interventi per la prevenzione del sovrappeso e dell’obesità in età adulta.

Redazione AdoleScienza.it

Riferimenti Bibliografici

Liu H., Umberson D. (2015). Gender, stress in childhood and adulthood, and trajectories of change in body mass. Social Science & Medicine, 139, 61-69.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *