Alimentazione

Alimentazione e Disturbi alimentari


In questi ultimi anni le problematiche del comportamento alimentare durante l’adolescenza, tra i maschi e tra le femmine, stanno assumendo una dimensione allarmante, soprattutto per la grande diffusione, per la gravità e per l’impatto sociale.

Gli adolescenti che si ammalano sempre più frequentemente di:

Anoressia: caratterizzata da una rigidità e restrizione dell’assunzione di cibo; la perdita di peso autoindotta mediante l’evitamento dei cibi che fanno ingrassare, ed uno o più dei seguenti: vomito autoindotto; purghe; esercizio fisico eccessivo; uso di farmaci dimagranti e diuretici;

Bulimia: che consiste in smodate assunzioni di cibo con successive condotte eliminatorie.

In questi ultimi anni si stanno sempre più diffondendo i siti Web Pro Anoressia (pro Ana) e Pro Bulimia (pro Mia) che rappresentano veri e propri diari on-line, comunità virtuali, dove gli utenti dialogano e si sostengono, nel perseguimento dell’obiettivo comune della magrezza assoluta. È molto frequente lo scambio di immagini relative a modelli di magrezza, alla condivisione di foto personali, in cui si evidenziano i risultati raggiunti, i “progressi” raggiunti nella perdita di peso e ci si rinforza a vicenda.

Al contrario anche l’Obesità, caratterizzata da un eccessivo peso corporeo per accumulo di tessuto adiposo, in misura tale da influire negativamente sullo stato di salute (OMS) e il Sovrappeso sono mali del nostro tempo per via dei cibi spazzatura, degli orari totalmente sballati in cui mangiano i giovani, il numero di ore che passano davanti al pc o alla playstation e per la sedentarietà.

Il Binge Eating o Crisi di Alimentazione Incontrollata invece è caratterizzato da episodi di abbuffate con introduzione di consistenti quantità di cibo e con perdita di controllo sul proprio comportamento, generalmente senza metodi compensatori.

Altre volte si manifesta una vera e propria Dipendenza da cibo, caratterizzata da una ricerca continua di cibo, soprattutto dolci, anche quando non si ha fame e da un pensiero fisso sul cibo.

In questa fascia di età incentrata sui cambiamenti fisici, il confronto con i modelli televisivi sempre più muscolosi e magri porta ad un eccessivo investimento sul corpo, ad una dismorfofobia corporea (angoscioso senso di non essere belli, non approvati o eccessiva preoccupazione per uno specifico difetto del proprio aspetto), ad un ricorrere costantemente a diete fino ad arrivare all’ossessione del mangiare sano e alla ricerca dei cibi sani (Ortoressia).

Negli anni dell’adolescenza bisogna fare attenzione a tutti i segnali di un problema nella sfera alimentare perché la maggior parte delle volte ci si ammala iniziando una dieta per gioco o perché lo fanno le amiche/amici o perché più magri e belli ci si ente più sicuri ma bisogna stare molto attenti che dopo che si entra nel vortice c’è il rischio di esserne risucchiati.

[ic_add_posts showposts=’8′ template=’template-posts-ip.php’ category=’alimentazione’]