corpo autolesionismo

Autolesionismo e social: Maura Manca spiega a Radio 24 il fenomeno sommerso


Oggi a Melog su Radio24, condotta dal bravissimo Gianluca Nicoletti, si è parlato in  maniera diretta, libera e vera, di autolesionismo, un fenomeno estremamente diffuso nel nostro Paese, che interessa oltre 2 adolescenti su 10, che a partire dagli 11-12 anni di età si tagliano, si graffiano, si bruciano, danno pugni al muro, si creano contusioni e scarificazioni. Il 50% degli adolescenti autolesionisti è anche vittima di cyberbullismo e il 32%.

Purtroppo, di questo fenomeno si ha paura di parlarne, la scuola non è in grado di cogliere i segnali e le famiglie non conoscono la vera entità del problema, e quando scoprono il disagio del figlio, non hanno gli strumenti giusti per parlare con loro e per gestire in maniera efficace la situazione.

Il corpo diventa per loro un mezzo su cui scaricare tutte le emozioni negative, che non si riescono a gestire in altro modo, che con l’avvento dei social network, sta assumendo dimensioni sempre più rilevanti perchè si rinforzano a vicenda, si crea una sorta di effetto contagio e si danno consigli su come farsi male e non farsi scoprire.

Cosa scatta nella mente di questi ragazzi? Quali sono i segnali d’allarme e come intervenire? Ha risposto Maura Manca a Gianluca Nicoletti e al pubblico in qualità di Presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, che al tema ha dedicato il suo ultimo libro “L’autolesionismo nell’era digitale”

Ascolta la puntata cliccando su:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/melog/puntate

Melog 2