bullismo-femminile-2

Bullismo, gli effetti sulla salute a lungo termine: depressione, abuso di alcol e stupefacenti


Gli effetti del bullismo vanno ben oltre l’immediato, si ripercuotono nel tempo. I bimbi che ne sono vittima alle elementari hanno molte probabilità di soffrire di depressione, nonché di fumare, abusare di alcol e sostanze stupefacenti negli anni successivi all’episodio. Lo dimostra uno studio dell’Università di Delaware, e pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Pediatrics, che ha analizzato i dati provenienti da sei nazioni statunitensi.

Come si può evitare questi effetti a lungo raggio? La dott.ssa Maura Manca spiega a Repubblica a partire dalla sua esperienza clinica quali sono le gravi conseguenze e come intervenire efficacemente, imparando a riconoscere i segnali d’allarme in maniera tempestiva.

È vero: il tasso di depressione è altissimo tra adolescenti o giovani adulti che hanno subito forme di bullismo“, spiega a Repubblica Maura Manca, psicoterapeuta. “Questo perché, soprattutto nel caso in cui si tratta di vittime sistematiche, i ragazzi si identificano nel ruolo di bullizzati. E costruiscono le loro relazioni sulla base della paura, dell’insicurezza e della mancanza di espressione. Una volta adulti, la repressione porta alla depressione, a disturbi del sonno, e nei casi più gravi si arriva anche all’autolesionismo. Mentre l’abuso di sostanze, per quel che riguarda la mia esperienza, è meno frequente“.

Continua a leggere le riflessioni su: http://osservatorio-cyberbullismo.blogautore.repubblica.it/2017/05/09/bullismo-gli-effetti-sulla-salute-a-lungo-termine-depressione-abuso-di-alcol-e-stupefacenti/