Rincorrendo Lara Croft

Rincorrendo Lara Croft


OBIETTIVO: Avere un fisico perfetto, scolpito,  pancia piatta, glutei marmorei senza un filo di cellulite.

COME OTTENERLO? Lunghi allenamenti quotidiani in palestra, dieta ferrea, uso d’integratori e proteine.

Questi obiettivi sono quelli considerati corretti ai fini di mantenere uno stile di vita sano. Purtroppo quando l’attenzione alla linea diventa un’ossessione, possiamo trovarci di fronte al Complesso di Lara Croft, una pericolosa sindrome diffusa tra le giovani.

Chi è Lara Croft?

Il complesso di Lara Croft, (nome ispirato dall’eroina di un famoso video game) si sta diffondendo sempre più tra le adolescenti che trascorrono molte ore in palestra, che seguono allenamenti rigidissimi e aiutano la dieta già ipocalorica, con l’assunzione di farmaci anabolizzanti.

Nella terminologia scientifica, questo complesso è definito Dismorfia Muscolare  basata sulla dispercezione del proprio corpo e sulla ossessione per la perfezione fisica.

La scarsità di ricerche scientifiche in questo ambito durante la fase adolescenziale, non permette di avere dei dati statistici di riferimento per valutarne la reale diffusione, anche perché, in ambito clinico è possibile rilevare come sono sempre più le ragazze che presentano i sintomi lievi di questa patologia.

L’identikit di un adolescente tipo? Fissata per l’alimentazione, allenamenti quotidiani rigidi ed estenuanti, assunzione di integratori alimentari, come proteine e creatina.

Per evitare lo sviluppo della sindrome è importante stare attenti a riconoscere i segnali precocemente; ricordandosi che l’adolescenza è una fase molto delicata soprattutto dal punto di vista dell’investimento corporeo.

Perché si rincorre Lara Croft?

A muovere gli ingranaggi del Complesso di Lara Croft sono la scarsa o assente accettazione di se stessi e del proprio corpo, insieme a una profonda fragilità emotiva e una bassa autostima. Sono tutti elementi che agevolano l’annidarsi di ansie e vissuti depressivi.

Ma cosa succede nella mente di una giovane? Proprio come accade con l’anoressia, nel  Complesso di Lara Croft, le ragazze si percepiscono “magre” nonostante abbiano un fisico definito e muscoloso. Davis e Scott-Robertson, in uno studio pubblicato su Eating Behavior nel 2000, sostengono di aver trovato profili psicologici simili tra ragazze affette da disturbi del comportamento alimentare e ragazze che aspiravano ad ottenere un corpo muscoloso e perfetto.  Un altro studio evidenzia come il 29% delle sportive con distorsione della propria immagine corporea, ha sofferto pure di un disturbo del comportamento alimentare (da Olivardia e coll., pubblicato sullo Journal of the American Psychiatric Association nel 2000).

Le conseguenze di voler essere Lara Croft.

Le giovani che presentano  questi sintomi preferiscono un allenamento rigido alle uscite in comitiva o al fidanzato; spesso trascurano anche lo studio rischiando di essere rimandate o bocciate.

Depressione, disturbi del comportamento alimentare e i danni provocati dagli steroidi (atrofia mammaria, ciclo irregolare, irsutismo -aumento dei peli-, calvizie, abbassamento del tono della voce e inspessimento del clitoride), hanno conseguenze importanti a livello psico-fisico (da Blouin & Goldfield, pubblicato sull’International Journal of Eating Disorders del 1995).