convegno 25 gennaio sito

La criminalità informatica: bullismo e cyberbullismo. Possibili soluzioni


Il 25 gennaio 2017 presso il Tribunale dei Minorenni di Roma si è tenuto un importantissimo evento sulla criminalità informatica, bullismo e cyberbullismo. Ci siamo confrontanti con magistrati, avvocati, comandanti dei carabinieri, Samsung, Presidente della Camera dei Minori e Famiglia e del Tribunale dei Minorenni e un tema comune è stato l’importanza e il ruolo della famiglia nell’educazione e nel dare l’esempio giusto.

convegno 25 gennaio 2017

Maura Manca nel suo intervento dal titolo “Effetti devastanti dell’uso distorto dei social e conseguenti possibili atti di autolesionismo e suicidio” spiega che non c’è più l’alleanza scuola-famiglia, i ragazzi non hanno punti di riferimento, l’educazione è basata su assenze e sensi di colpa, lo smartphone viene dato senza il libretto per l’uso e il genitore non è in grado di seguire il figlio nei meandri della rete. Allora migliorare il dialogo, conoscere per prevenire deve diventare una frase da non dimenticare visti i gravissimi esiti psicopatologici in termini di reati commessi, di suicidio è autolesionismo.

Guarda il brevissimo video in cui spiega come troppe volte il genitore sottovaluta ciò che accade in rete pensando ad un mondo che non è reale senza capire che tutto ciò che accade è reale e può avere delle profonde conseguenze. Si deve lavorare sul colmare il gap tra le due generazioni, non si può dare un mezzo così potente senza spiegare i rischi e le risorse perché si possono perdere nei meandri della rete ed usarlo in modo distorto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *