autismo got talent

Benvenuti all’Autism’s Got Talent!!!


Ogni anno nel Regno Unito si svolge una delle manifestazioni più belle dedicate all’autismo.

È un evento rivolto alle 2 milioni di persone che ogni giorno vivono e lavorano a contatto con questa patologia.

L’autismo rientra, secondo il DSM IV-TR (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) all’interno della più ampia categoria dei Disturbi Pervasivi dello Sviluppo. Essi sono caratterizzati da una compromissione grave e generalizzata di diverse aree dello sviluppo, come per esempio: un’alterazione globale della capacità comunicativa, un repertorio ristretto e stereotipato di interessi e attività ed anomalie nelle interazioni sociali.

All’interno di questa ampia categoria rientrano:

Il Disturbo Autistico

Il Disturbo di Rett

Il Disturbo Disintegrativo Dell’Infanzia

Il Disturbo di Asperger

Il Disturbo Pervasivo dello Sviluppo Non Altrimenti Specificato

Per quanto riguarda nello specifico il Disturbo Autistico troviamo:

– una compromissione qualitativa dell’interazione sociale, che si può manifestare in vario modo come per es. incapacità di sviluppare relazioni con coetanei, isolamento, scarsa iniziativa nel rapporto e indifferenza al contesto relazionale;

– comportamenti affettivi scarsi nei confronti delle figure genitoriali;

– una compromissione qualitativa della comunicazione (ritardo o totale mancanza dello sviluppo del linguaggio parlato e un repertorio ristretto, stereotipato e ripetitivo dei comportamenti e delle attività svolte, come battere o torcere le mani o il capo, evitamento del contatto corporeo ed oculare;

– le manifestazioni cliniche si osservano entro i 3 anni;

– il sesso maschile è nettamente più interessato di quello femminile.

In realtà, anche quello che apparentemente può sembrare una patologia grave può trasformarsi in qualcosa di diverso, ossia un qualcosa da cui vengono tirate fuori doti e qualità di questi ragazzi: l’Autism’s Got Talent in cui ci sono speranze, sorrisi, storie di vita, confronti e soprattutto c’è il talento.

Chiunque, durante questo evento, può trovare risposte a dubbi e curiosità, materiale di ogni tipo utile a casa o a scuola, informazioni sui servizi offerti dal territorio, può ascoltare ricercatori ed esperti del campo esprimere la propria opinione, può consultare medici, avvocati e terapeuti e infine può assistere a uno degli spettacoli più emozionanti, dove sul palco si alternano persone di ogni età con la sindrome dell’autismo. Ognuno può mostrare le proprie abilità senza essere deriso o sottovalutato, può esprimersi liberamente, senza i timori e gli ostacoli della vita quotidiana.

È proprio qui che un paio di anni fa un ragazzo di circa 20 anni, di nome Martin Finn, autistico, con la sindrome di Asperger, ha lasciato tutti a bocca aperta, come la maggior parte di coloro che partecipano a questo evento. Martin non è in grado nella vita di tutti i giorni di esprimere un concetto molto elaborato, nè è in grado di svolgere alcune attività base in maniera autonoma, ma quando sente la musica che invade la stanza, egli non fa altro che mostrare quell’intero mondo che gli appartiene ma che a volte nasconde agli occhi di chi gli sta intorno. Un mondo fatto di magia, di note, di voce piacevole da ascoltare e che chiudendo gli occhi non ci farebbe mai dire che Martin soffre di una qualsiasi patologia nella sfera della comunicazione e delle relazioni.

Molto spesso si commette l’errore di vedere coloro che soffrono di questo tipo di problematiche, come persone non in grado di comprendere, di trasmettere e di “mostrarsi”, in realtà non è affatto così. Siamo tutti diversi gli uni dagli altri e in quanto tali basta solo cercare la modalità di espressione che più ci rappresenta e ci permetta di essere noi stessi.

Non è la quantità di azioni che conta, ma il significato che anche quel piccolo gesto comunicativo ha per quella singola persona, unica e differente da tutte le altre.

 Riferimenti Bibliografici

American Psychiatric Association (2000), DSM-IV-TR. Manuale statistico e diagnostico dei disturbi mentali. Text Revision, Masson, Milano.

http://www.autismshow.co.uk/

https://www.youtube.com/watch?v=25l28PHwERU