famiglia

Famiglia, famiglie, famigliari: in realtà cosa dovrebbe essere una famiglia?


Il concetto di famiglia non deve corrispondere agli obblighi, ma ai legami, ad un luogo di ascolto e comprensione e di condivisione tra i vari membri dove c’è uno spazio per tutti, un rispetto dei tempi di ciascuno ed una accettazione delle differenze individuali. I bambini vanno trattati da bambini e rispettati come tali in tutte le loro forme espressive ed esigenze, non vanno adultizzati o caricati di responsabilità non pertinenti per l’età. Gli adolescenti vanno compresi ed accettati anche nelle loro opposizioni ed espressioni della crescita. Ogni età ha il suo e l’adulto, il genitore, finché sono in fase di strutturazione ha il dovere di andargli incontro, anche quando non corrisponde completamente al figlio che si era idealizzato.

Famiglia NON corrisponde quindi a quei vincoli che tanto ricerchiamo sanciti da anelli, cerimonie e pezzi di carta. Il concetto di famiglia equivale ai legami che si creano tra le persone che ne fanno parte, senza nessun obbligo. Non c’è potere, autorità e prevaricazione, ma rispetto e condivisione. Non esiste il dovere, ma il volere, perché diventa un luogo di ascolto, comprensione e soprattutto di libertà; libertà di essere se stessi, senza paura del giudizio e della critica, sapendo di essere amati dagli altri membri per la persona che si è e con la certezza di trovare sempre qualcuno, pronto ad accogliere ed ascoltare ogni esigenza in ogni momento.