pianto- si

Il lutto che unisce. Cosa abbiamo perso con questa tragedia?


Il lutto è quel sentimento di dolore che si prova quando si sperimenta una perdita, quel vuoto che rimane dopo la morte. Un dolore dovuto alla consapevolezza che la perdita è per sempre e che non ci sarà più un ritorno.

Ognuno di noi attribuisce alla morte un valore simbolico differente e la vive emotivamente in maniera completamente diversa per via anche delle esperienza pregresse. Purtroppo il tempo non si può fermare, non si può tornare indietro e le lacrime non aggiustano le cose.

Davanti alla morte si usano parole di vicinanza o di unione: “vi siamo vicini” o “ci uniamo al dolore”. Quando si soffre c’è bisogno del calore e dell’abbraccio di chi ci sta intorno.

Davanti a questa ennesima tragedia l’Italia si è stretta e si è chiusa a cerchio intorno alle vittime che hanno perso ingiustamente la vita.

Significa che siamo un popolo che ancora crede che le cose possano cambiare e che dà un segno di forza e reattività a coloro che giocano con le nostre vite. In queste circostanze più che di una perdita si tratta di una sconfitta che subiamo davanti agli interessi materiali ed economici, all’incuria e al materialismo che acceca le anime, ad una sete di potere che sporca le coscienze e che schiaccia inesorabile le vite umane.

Cosa abbiamo perso? Abbiamo perso il senso civico e la sicurezza di vivere in un Paese civile in grado di tutelare i suoi cittadini.

La burocrazia vince sulla prevenzione e sul mettere al sicuro delle vite umane. Così però stiamo combattendo una lotta impari, non stiamo fronteggiando la natura e i suoi equilibri, combattiamo contro i nostri simili che agiscono per un egoismo personale sulle spalle degli altri.

Piangiamo tutti insieme un vuoto di valori e di rispetto. Per elaborare un lutto si deve passare per l’accettazione, processo molto complesso davanti alle ingiustizie e alle tragedie annunciate. Adesso rimane solo lo sgomento e la rabbia e la speranza di un’alba diversa più incentrata sul rispetto della vita e delle vite.

di Maura Manca

Articolo pubblicato su L’Espresso nel mio blog AdoleScienza:

http://adolescienza.blogautore.espresso.repubblica.it/2018/08/18/il-lutto-che-unisce-cosa-abbiamo-perso-con-questa-tragedia/