brutti

Lo sapevi che le donne perdonano sempre gli uomini belli e attraenti?


Nella vita di ogni giorno, quando conosciamo persone nuove, l’impatto fisico, fornisce nell’immediato una serie di informazioni e input e influenza fortemente le prime impressioni.

Un gruppo di ricercatori americani ha condotto un’interessante ricerca, presso la Eastern Kentucky University (Gibson e Gore, 2015), con l’obiettivo di esaminare gli atteggiamenti delle donne di fronte ad alcuni comportamenti scorretti e sbagliati degli uomini. Sono state coinvolte 170 studentesse universitarie, a cui sono state proposte due immagini di volti maschili, un uomo attraente e un uomo brutto, inseriti in specifiche situazioni, che mettevano in luce il loro comportamento. Ciò che è emerso dallo studio è che le donne sono maggiormente tolleranti, se le cattiverie e gli atteggiamenti irrispettosi sono messi in atto da uomini belli. Tale tendenza, è spiegabile perché entrano in gioco alcuni pregiudizi cognitivi, halo effect e devil effect, che alterano la percezione e non permettono di fare una valutazione oggettiva. Nello specifico, l’halo effect porta gli individui a osservare una caratteristica positiva di una persona, deducendo in automatico che ne abbia altre positive, al contrario, il devil effect, partendo da una caratteristica negativa, porta a generalizzare e dedurne altre negative.

E’ importante, quindi, non farsi abbindolare e ammaliare dalla forma e dall’estetica, ma essere lucidi e non fermarsi davanti alle apparenze per poter approfondire la conoscenza e valutare globalmente la persona che abbiamo di fronte, nell’insieme delle sue qualità.

Redazione AdoleScienza.it

Riferimenti Bibliografici

Gibson J.L., Gore J.S. (2015). You’re ok until you misbehave: How norm violations magnify the attractiveness devil effect. Gender Issues. DOI 10.1007/s12147-015-9142-5.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *