gelosia ossessiva 2

Il tuo ragazzo è troppo geloso? I segni da non sottovalutare


Nell’ambito del progetto contro la violenza sulle donne “Don’t Slap Me Now”, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ideato e realizzato in partenariato da Skuola.net e Osservatorio Nazionale Adolescenza, vogliamo aiutarti a riconoscere i segnali di una relazione che non sta andando per il verso giusto.

Come capire se la relazione che stai vivendo non è sana? Lo sappiamo bene, spesso è difficile avere una visione chiara delle cose quando si provano sentimenti forti. Ecco perché può capitare di rendersene conto solo quando è troppo tardi.

La gelosia, quando è eccessiva, può essere infatti un’arma molto pericolosa. Ma tante ragazze la confondono per amore o particolare attenzione da parte dei loro fidanzati.

Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione.

1. TI CONTROLLA TELEFONO E SOCIAL NETWORK

Uno dei primi segnali da non sottovalutare nella tua storia d’amore, è la frequenza con la quale lui ti “controlla”. Iniziando da un controllo ossessivo dell’ultimo accesso su WhatsApp, fino a voler sapere dove sei addirittura tramite l’invio della tua posizione, a pretendere poi le password dei tuoi profili social, per arrivare al punto di chiederti di giustificare i ‘mi piace’ e i commenti che lasci sotto le foto di amici e compagni di classe.

Una simile escalation è intollerabile, oltre che sintomo chiaro di una relazione che sta facendo male a entrambi. Cercare in tutti i modi di ottenere il controllo su di te è prerogativa di una persona fragile e profondamente insicura, che tende a chiudersi nella coppia in cerca di attenzioni e affetto tramite un atteggiamento morboso, volto a prendere il controllo non solo della relazione, ma anche della persona con cui sta!

Per evitare che la situazione diventi pesante e invivibile, inizia da subito a definire quelli che per te sono dei “confini” invalicabili per il rispetto della tua sfera personale e della tua privacy: ad esempio, le password devono rimanere private, se non siete entrambi d’accordo su questo punto. E non è di certo necessario inviare la tua posizione, se gli hai già comunicato chiaramente dove ti trovi (sempre che tu voglia farlo). Perché le tue parole non dovrebbero bastare?

Se ti rendi conto che il tuo partner sta invadendo i tuoi “confini”, questo sarà un primo campanello d’allarme da tenere sotto controllo e non sottovalutare.

Violenza di coppia

2. NON SI FIDA DI TE

In una relazione, una relazione di qualsiasi tipo, dall’amicizia all’amore, la fiducia è l’elemento che sta alla base di tutto. Ma non è qualcosa di innato, tutt’altro: va costruito con un continuo lavoro di comunicazione e stima reciproca. Proprio per questo, è un elemento estremamente fragile, e quando si incrina può avere ripercussioni devastanti sul rapporto tra due persone.

La mancanza di fiducia può portare ad avere dubbi o sospetti sul partner, il più delle volte infondati. Se questa situazione si fa insostenibile, uno dei maggiori campanelli d’allarme è nuovamente il bisogno del controllo, proprio perché il tuo partner non si fida di te e deve avere le prove di dove sei stato e con chi.

Ecco quindi la richiesta ossessiva di foto, di “testimonianze” dei tuoi amici, ecc. Spesso ci si sente in dovere di “rispondere” a queste richieste, dimenticandosi che in una relazione sana non si dovrebbe continuamente dimostrare ciò che si afferma.

Una situazione del genere è risolvibile solo con il dialogo, ammettendo di avere un problema, e spesso cercando aiuto in figure specializzate al supporto e all’ascolto.

3. NON TI LASCIA MAI DA SOLA (NEANCHE SE LO VUOI)

Se il tuo ragazzo compare spesso, seppur “non richiesto”, nelle tue giornate o nelle tue uscite con gli amici, con la scusa delle “improvvisate” o degli incontri casuali, e noti che queste incursioni si fanno sempre più frequenti, potrebbe essere un campanello d’allarme. Magari gli hai già spiegato che hai molto da studiare, o che hai bisogno di parlare con la tua migliore amica… e lui, comunque, appare all’improvviso. Di sicuro ti fa piacere, ma ti chiedi anche perché non ti ascolta mai.

Oltretutto, potrebbe capitare che la sua presenza ingombrante ti tolga spazio ed energie per poter vivere un momento di esclusività con amici e/o parenti, e alla lunga ti faccia allontanare da loro. Molto spesso, questo accade quando il tuo ragazzo vive con paura la possibilità di essere lasciato o abbandonato, quindi cerca di aggrapparsi a te più possibile!

Anche questo è un atteggiamento poco sano che va fermato prima possibile, per evitare che sfoci in qualcosa di ancora più morboso e ossessivo.

stalking-uomo

4. METTE DEI DIVIETI

Se il tuo partner inizia a importi determinate azioni, se si sente in potere di mettere dei veti sulle tue scelte, di stabilire con chi puoi o non puoi uscire o, peggio ancora, di dirti come puoi o non puoi vestirti o truccarti… beh, decisamente qualcosa non va!

Devi renderti conto che non è lecito invadere in questo modo la libertà di scelta di qualcuno, anche se si tratta di due fidanzati.

Tu non sei una sua proprietà: questi divieti devono essere discussi e se la situazione inizia a farsi insostenibile, devi allontanarti il prima possibile!

5. NON SA CONTENERE LA RABBIA

Il tuo ragazzo esagera con le parole o con le minacce nei tuoi confronti, o addirittura arrivano episodi di violenza? Ogni litigio è una scenata fatta di urla o di episodi ben più gravi?
Questo è il momento di volersi bene e di decidere, anche se può far male, di non accettare niente del genere e di troncare la relazione.

Può capitare che lui cerchi di porre rimedio a tutto questo utilizzando frasi come “Non succederà più”, o “Posso cambiare”. Purtroppo però, questi atteggiamenti sbagliati, morbosi, addirittura violenti, non possono essere corretti da un giorno all’altro. C’è bisogno di fare un lungo percorso di consapevolezza, e serve il giusto supporto. Di sicuro non sei tu a dover sopportare tutto questo e, per quanto possa sembrarti triste, devi renderti conto che l’amore non basta a risolvere questo tipo di problemi.

In questi casi quindi è bene far intervenire un adulto all’interno della relazione, che possa aiutare entrambi ad uscirne.

La violenza sulle donne inizia da adolescenti: 1 ragazza su 10 insultata dal fidanzato, 1 su 20 è stata picchiata