report droghe

Uso e abuso di droghe: la fotografia degli adolescenti italiani


Il problema delle droghe è sempre esistito in adolescenza, il problema di oggi è l’eccesso che può condurre a comportamenti oltre il limite.

Gli adolescenti tendono alla ricerca del rischio, delle sensazioni forti e dello sballo. Il problema grave ed allarmante è il mix che i ragazzi di oggi fanno tra varie sostanze soprattutto mischiando droghe sintetiche e miscugli alcolici. Non si ferma ad una sera ma ci si sballa anche per tutto il fine settimana e quando è possibile, magari quando si fanno le feste a casa di qualcuno anche per due o tre giorni consecutivi. Il profilo che è emerge è una ricerca dello sballo, dell’andar fuori di testa, visto come divertimento, come modalità di interazione tra amici. Superare i limiti, esagerare che nelle personalità più labili e già problematiche può portare anche ad eccedere in altri comportamenti a rischio come la guida in auto o nelle minicar, selfie in cui rischia la vita, gare motociclistiche e automobilistiche, giochi pericolosi e/o aggressivi.

 

Droghe leggere: una eccessiva diffusione e regolarità

Il 37% degli adolescenti fuma le canne, ossia quasi 4 adolescenti su 10, e il dato allarmante è che il 17% lo fa in maniera continuativa e sistematica, non solo circoscritto alle uscite del sabato sera, ma anche a casa. Il 23% sono maschi e il 14% sono femmine.

canne

Si inizia per curiosità, infatti il 70% degli adolescenti si è approcciato alle canne per provare, il 23% perché gli piace lo sballo che gli dà e il 7% perché si rilassa. Infatti, tanti adolescenti non dormono, hanno crisi di ansia prima di affrontare un esame o una interrogazione, hanno paura di fallire, di non riuscire, tremano, non riescono a parlare, hanno paura di crescere, di diventare grandi, quasi come se avessero paura di affrontare il mondo e di assumersi la responsabilità delle scelte.

 

Droghe sintetiche: mix tossici per il corpo e la mente

L’8%, quasi 1 adolescente su 10, fa uso anche di cocaina e si sostanze chimiche come metanfetamine, crack, Crystal, ecstasy, allucinogeni in genere, di cui il 4,6% sono maschi e il 2,4% femmine. Queste droghe vengono mischiate alle canne, all’alcol e anche quando capita agli energy drink. Significa andare ad interferire pesantemente con il funzionamento del sistema nervoso centrale, con la percezione di se stessi e del mondo che li circonda, diventando una condizione anche di rischio per la salute propria ed altrui.

coca

 

Droghe e rischio: quale legame?

La ricerca dello sballo e dell’andar fuori di testa tramite le sostanze stupefacenti, sono viste come divertimento e in quei momenti il senso di responsabilità viene meno, i ragazzi si sentono forti e potenti, senza rendersi conto che aumentano notevolmente il rischio di incorrere in altri comportamenti rischiosi per la loro salute, dalla promiscuità sessuale, il sesso senza preservativo, alle risse e alla guida imprudente e in stato di ebbrezza.

 Il 16% di loro ha partecipato a risse e il 6% ha aggredito qualcuno senza motivo sotto l’effetto alterato delle sostanze stupefacenti.

picchiare

1 adolescente su 10 si mette alla guida dopo aver assunto sostanze stupefacenti e bevande alcoliche anche in maniera eccessiva.

Il 9%, quindi sempre quasi 1 adolescente su 10, fa gare di velocità sia automobilistiche che motociclistiche, con un elevato rischio per la propria vita.

Infine, queste sostanze che alterano notevolmente i riflessi e i tempi di risposta e compromettono la capacità critica e decisionale, favoriscono la messa in atto di giochi pericolosi, in cui i ragazzi mettono a rischio la propria vita e ai selfie pericolosi in cui si rischia anche di farsi seriamente male pur di apparire e di dimostrare il proprio coraggio e acquisire una maggiore popolarità anche sul web.

selfie treno binari

 

Mix letali: per andare oltre i limiti

Il problema più grave che gli adolescenti di oggi MIXANO tutto, significa che assumono alcolici, fumano le canne e in tantissimi casi insieme a questi aggiungono anche i farmaci, creando dei mix tossici per il corpo e per la mente e in alcuni casi anche fatali. Questo tanti di loro non lo sanno, le canne NON le considerano una droga e non conoscono gli effetti a breve e a lungo termine della varie sostanze sul cervello.

 farma discoteca

Il campione

I dati sono stati reperiti su un campione di oltre 7.000 adolescenti, di età compresa tra i 13 e i 19 anni in 11 città italiane dal nord al sud, equidistribuiti per la variabile genere, dall’ Osservatorio Nazionale Adolescenza, presidente dott.ssa Maura Manca.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *