bambole mattel

Creatable World: le bambole senza genere. Maura Manca ne ha parlato a Radio 24


La Mattel lancia un nuovo giocattolo che scavalca gli stereotipi della bambola tradizionale, dove i bambini possano sentirsi liberi di creare i loro personaggi con vestiti di vario genere e parrucche.

Nasce così la linea ”Creatable World”, ovvero bambole che non hanno le forme, quindi non sono attribuibili al sesso né maschile né femminile e il kit è dotato sia di abiti femminili che di abiti maschili, per cui il bambino può sentirsi libero di creare e di fare i mix che preferisce senza limiti.

In realtà è già da anni che si vedono in circolazione giochi che vanno oltre il genere e sono state anche create delle favole per bambini su queste tematiche.

L’aspetto importante può essere quello di andare contro gli stereotipi di genere, visto che ancora oggi c’è il pregiudizio nei confronti dei bambini che giocano con le bambole e delle bambine che giocano con le macchinine.

Non esistono “giochi da bambino” o “giochi da bambina”: è importante che ognuno possa esprimere se stesso in tutta libertà, senza essere etichettato come una “femminuccia” o un “maschiaccio” in base ai giocattoli che utilizza.

Bisogna inoltre sottolineare che non è il gioco in sé, come ad esempio l’utilizzo di queste bambole “neutre”, a condizionare lo sviluppo di un bambino, ma l’ambiente in cui esso vive: se il piccolo cresce in un contesto in cui si è ossessionati da questi aspetti, come a volte accade, e si costringe il bambino a vivere in maniera fluida e a non identificarsi con nessun genere, quel gioco acquisirà un particolare significato.

Se invece queste bambole sono inserite all’interno di altri giochi e attività ludiche, saranno semplicemente dei giochi attraverso i quali il bambino si esprime e proietta, così come avviene con altri bambolotti, se stesso e il suo ideale, cioè quello che vorrebbe essere.

La dott.ssa Maura Manca, psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, ne ha parlato il 27 settembre su Radio 24 a Uno, nessuno, 100Milan con Alessandro Milan, spiegandone i pro e i contro.

Ascolta l’intervento a partire dal minuto 55.40:

Credits photo by www.mattel.com/it-it/creatable-world