maura rai news 24 sito

Devianza giovanile e baby gang: un fenomeno sempre più trasversale. Maura Manca ne ha parlato a Rai News 24


Oggi ci troviamo con sempre maggiore frequenza davanti a gruppi di adolescenti che si uniscono e si strutturano con dei comportamenti devianti, sistematici e ripetitivi con evidenti finalità violente. I reati minorili sono notevolmente in aumento, l’età dei minori coinvolti è sempre più bassa, sono implicati ragazzi di tutti i ceti sociali ed è in crescita anche il numero di ragazze coinvolte in azioni criminali.

Si tratta purtroppo di un fenomeno in crescita. Sono sempre di più i ragazzi che agiscono in maniera violenta, l’età si sta abbassando ed è già presente intenzionalità, ossia capacità di intendere e volere. L’altro problema grave è la trasversalità: infatti non si parla più esclusivamente di minori a rischio, ma anche di ragazzi “normali”, provenienti da quelle che vengono definite “buone famiglie”.

Le ragioni del dilagare della devianza sono legate ad un cambiamento generale di quello che è il sistema formativo ed educativo. Mancano ormai dei punti solidi di riferimento: sono giovani che crescono senza autorità, limiti e regole, con la consapevolezza di essere impuniti, per cui vanno oltre, non provano empatia e non si rendono conto che quelli che stanno mettendo in atto sono comportamenti che violano l’altra persona.

Da sole famiglia e scuola non possono farcela, c’è bisogno che si intervenga anche sul territorio, perché è lì che questi ragazzi agiscono: è fondamentale che le Istituzioni aiutino la scuola e la famiglia a contenere l’aumento del disagio minorile.


Quali sono le dinamiche che tengono insieme un gruppo violento? Quanto contano la frustrazione sociale e la marginalità? Quali sono i passi più urgenti da fare?

Di tutto questo abbiamo parlato il 6 marzo 2019, in diretta su Rai News 24, insieme alla dott.ssa Maura Manca, psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza.