smartphone-per-bambini shu

Giovani e adulti sempre più dipendenti dallo smartphone. Come disintossicarsi? Maura Manca ne ha parlato a Rai Radio 2


Lo smartphone è diventato parte integrante del nostro quotidiano, del nostro pensare, delle nostre relazioni, tanto che i nostri comportamenti sono aiutati e condizionati da un telefonino in grado ormai di fare tutto, dal ricordarci quello che dobbiamo fare, al contenere i nostri stati emotivi.

Ormai bambini e ragazzi utilizzano quotidianamente smartphone e tablet finendo, molto spesso, col fare un uso eccessivo della tecnologia. La quantità di tempo trascorsa davanti agli schermi è eccessiva, gli adulti non controllano le attività dei bambini, sopravvalutano le loro capacità di comprendere ciò che vedono sullo schermo, non sono informati e non conoscono le potenzialità e i rischi dei dispositivi che i bambini utilizzano.

È ormai molto frequente vedere bambini, anche piccolissimi, nei ristoranti, nei centri commerciali o in viaggio, stare con lo smartphone o il tablet in mano a giocare, guardare video, ascoltare canzoncine o disegnare con apposite applicazioni.


A “Di tutto un pop”, su Rai Radio 2, nella puntata del 29 giugno 2019, con Paola Gallo, si è parlato di dipendenza da smartphone, di come possiamo capire se siamo veramente dipendenti dal nostro smartphone, con qualche piccolo consiglio pratico per non intossicarci durante l’estate.

Come fare a tutelarli e a non farli intossicare da smartphone e tablet? Perché è così difficile staccarsi dallo smartphone? Come fare a disintossicarsi?

Su queste tematiche ha risposto la dott.ssa Maura Manca, psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza.

Ascolta l’intervento a partire dal minuto 01.32.10:

https://www.raiplayradio.it/audio/2019/06/RADIO2-DI-TUTTO-UN-POP-39331415-5c7b-4ae2-8bab-b6c6d2f87804.html#