sky

Studente di prima media manda all’ospedale la sua professoressa. Maura Manca ne ha parlato a Sky Tg24


Abbiamo approfondito la vicenda dello studente di prima media che ha mandato una sua professoressa in ospedale, dopo averla colpita ripetutamente ad un braccio. L’insegnante è stata ricoverata al pronto soccorso con una prognosi di sette giorni.

Purtroppo gli episodi di violenza da parte di allievi nei confronti dei professori sono  molto frequenti, a partire dalle urla, alle aggressioni di tipo verbale, fino a quelle di tipo fisico.

Questa volta è successo a Piacenza e si tratta di uno studente giovanissimo, di prima media, che ha aggredito il suo insegnante e che è stato poi sospeso dalla scuola con obbligo di frequenza.

Si tratta spesso di ragazzi che arrivano ad essere pericolosi per se stessi e per gli altri, che vivono un NO come un abuso, hanno modelli educativi basati sullo scontro e che in casa sono abituati a prevaricare gli stessi genitori.

Siamo il Paese che fa la conta dei danni e non capisce che c’è una emergenza educativa e che la scuola non può sopperire alle carenze della famiglia. Bisogna partire dai genitori e creare spazi di confronto e NON di scontro.

Cosa scatena così tanta violenza? Come si possono arginare questi episodi? Che tipo di misure educative bisogna prendere?


Si è anche parlato del caso della ragazza che ha difeso il suo ex fidanzato che le aveva dato fuoco, gettandole addosso una bottiglia di benzina, giustificando la sua azione violenta come una dimostrazione di amore.

Perché è fondamentale fare prevenzione quando i ragazzi sono ancora piccoli? Molti di loro non comprendono la differenza tra amore, gelosia e possesso e violenza.  

Di tutto questo si è parlato il 15 febbraio 2018 in diretta su Sky Tg24 insieme alla dott.ssa Maura Manca, psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza.