colpo di fulmine

Esiste davvero il colpo di fulmine?


Secondo il sondaggio annuale “Singles in America” (http://singlesinamerica.com/), condotto su oltre 5.000 single di età compresa tra i 21 e 70 anni, il 59% degli uomini e il 49% delle donne nel 2014 ha dichiarato di credere nell’amore a prima vista. Il 41% degli uomini e il 29% delle donne affermano, inoltre, di averlo anche sperimentato.

Innamorarsi “a prima vista” potrebbe non essere solo un modo di dire. Ci si può innamorare, infatti, già dopo 0,2 secondi dal primo contatto visivo con qualcuno e questo sentimento di amore sembra aver origine in dodici aree del cervello, individuate attraverso risonanza magnetica funzionale, le quali rilasciano una serie di sostanze chimiche (dopamina, ossitocina, adrenalina e vasopressine) che inducono euforia.

Secondo alcuni ricercatori, inoltre, l’innamoramento a prima vista non solo esiste ma assolve anche una funzione precisa in quanto potrebbe rappresentare un modo rapido per assicurare la prosecuzione della specie. Un recente studio condotto presso l’Università di Ginevra (Bolmont et al., 2014) ha cercato di valutare se lo sguardo rivolto a un potenziale partner sia diverso quando quella persona ci attrae. Ma sembra non essere solo questione di chimica. Da un punto di vista scientifico, secondo gli Autori dello studio, l’amore, oltre ad essere un istinto e un’emozione, rappresenta anche un complesso stato mentale emotivo che coinvolge quattro dimensioni: chimica, conoscenza, preferenza e intenzione di stare con quella persona.

Redazione AdoleScienza.it

Riferimenti Bibliografici

Bolmont M., Cacioppo J. T., Cacioppo S. (2014). Love Is in the Gaze. An Eye-Tracking Study of Love and Sexual Desidere. Psychological Science, doi: 10.1177/0956797614539706.

Ortigue S., Bianchi-Demicheli F., Patel N., Frum C., Lewis J. W. (2010). Neuroimaging of love: fMRI meta-analysis evidence toward new perspectives in sexual medicine. Journal of Sexual Medicine, 7(11): 3541-52.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *