bacio adolescenti

Il significato del bacio in adolescenza


La scuola durante il periodo adolescenziale rappresenta un luogo estremamente importante per lo sviluppo e per il superamento di una serie di compiti evolutivi. I ragazzi trascorrono buona parte della giornata tra i banchi di scuola e, per questa ragione, è uno spazio in cui nascono e crescono amicizie, amori, illusioni e delusioni.

Per 7 ragazzi su 10 la scuola è stato il posto in cui hanno conosciuto il primo amore, mentre per 6 ragazze su 10 è il luogo del primo bacio, quello che non si scorda mai.

 Perché? Perché per qualsiasi ragazzo rappresenta un momento fondamentale nella crescita e personale e relazionale:

 • costituisce il primo contatto intimo con un altro corpo;

• sancisce un momento di crescita. Per questo è carico di un’emozione e un’ansia particolari.

 Del resto l’adolescente vive una fase evolutiva complessa e ricca di cambiamenti da un punto di vista, fisico, psichico e biologico: sta a metà tra l’essere ancora dipendente dai genitori e la capacità di prendere le prime decisioni da solo.

In questo contesto si comprende che:

 • il bacio è una conquista che rappresenta un aspetto di crescita fondamentale;

• un ragazzo che non ha ancora baciato può sentirsi a disagio rispetto ai suoi coetanei.

 In generale il bacio, nella fase adolescenziale, riveste un significato importantissimo. Non avendo i giovani una sessualità sviluppata e frequente come quella degli adulti, il bacio:

 • viene investito di un coinvolgimento molto più grande di quanto avvenga per un adulto;

• diventa uno dei momenti più importanti dell’intimità;

• è reso ancora più intenso e significativo dall’ansia che accompagna il bacio adolescenziale e che decresce man mano che il ragazzo acquisisce più esperienza.

 C’è anche qualche rischio!

 Lo scambio reciproco e alternato che si verifica nei baci può talvolta far passare da un partner all’altro alcune malattie o piccole infezioni. Le malattie più facilmente trasmissibili col bacio, tra cui le più diffuse sono:

 • Mononucleosi: detta anche “malattia del bacio” perché in molti casi il virus viene trasmesso con lo scambio di saliva tra i partner.

 • Herpes labiale: questa è un’infezione che molto facilmente passa da un compagno all’altro col bacio. In questo caso sarebbe meglio evitare il contatto tra le labbra per qualche giorno.

 

di Stefano Caruson

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *