tv prima di andare a letto

Attenzione alla TV che disturba il sonno dei bambini!


Molti genitori si chiedono quali possano essere le strategie più adatte per far addormentare i propri piccoli. Troppo spesso si crede che alcuni strumenti tecnologici siano fatti su misura per accompagnare i bambini nel sonno, come alcuni programmi TV o applicazioni che riproducono canzoncine.

Dai risultati di una ricerca, è emerso che non solo questi strumenti risultino poco utili, ma sono addirittura considerati dannosi per il sonno (Cespedes et al., 2014).

L’indagine ha coinvolto 1.864 bambini che sono stati seguiti dall’età di 6 mesi fino ai 7 anni.

Una volta all’anno, per la durata complessiva di 8 anni, è stato chiesto ai loro genitori di riferire il tempo medio di visione della Tv e la quantità di ore giornaliere di sonno dei bambini; inoltre, di specificare la presenza o meno del televisore nella loro camera da letto.

I risultati hanno confermato che l’impiego della TV interferisce con il sonno sereno dei piccoli con un impatto negativo sul loro benessere psicofisico. Dallo studio è emerso che un’ora in più di televisione al giorno accorcia di 7 minuti il sonno quotidiano dei bambini, con effetti maggiori nei maschi rispetto alle femmine. In aggiunta, la presenza della TV in camera da letto, indipendentemente dalla sua visione, influisce negativamente sul fabbisogno di riposo giornaliero dei bambini riducendolo di circa 31 minuti.

È consigliato pertanto limitare l’uso della televisione, in particolare nei momenti antecedenti la nanna. La TV accesa, anche se il bambino non è del tutto attento a ciò che viene proiettato, produce impulsi sonori e luminosi che stimolano la sua attività cerebrale impedendogli di rilassarsi (Cain e Gradisar, 2010).

I piccoli necessitano di un ambiente disteso e tranquillo che gli permetta di prendere sonno e dormire in maniera serena. Sarebbe molto più efficace, in base all’età del bambino, accompagnarlo gradualmente alla nanna attraverso dei rituali (fare attività tranquille, leggergli una fiaba, raccontarsi la giornata) che lo rassicurino e lo aiutino a comprendere che è il momento di andare a letto.

Redazione AdoleScienza.it

Riferimenti Bibliografici

Cain N., Gradisar M. (2010). Electronic media use and sleep in school-aged children and adolescents: A review. Sleep Medicine, 11(8), 735-742.

Cespedes E. M., Gillman M. W., Kleinman K., Rifas-Shiman S. L., Redline S., Taveras E. M. (2014). Television viewing, bedroom television, and sleep duration from infancy to mid-childhood. Pediatrics, 133(5), e1163-e1171.