social e relazioni sentimentali

Come vivono le relazioni amorose gli adolescenti 2.0?


Lo sviluppo delle nuove tecnologie ha profondamente cambiato il modo di vivere i rapporti, in particolare tra i giovanissimi. In adolescenza i ragazzi iniziano a sperimentarsi all’interno di relazioni intime e amorose, mettendosi in gioco da un punto di vista affettivo e relazionale.

In questi casi che ruolo gioca la Rete?

Un’indagine del Pew Research Center (http://www.pewinternet.org/2015/10/01/teens-technology-and-romantic-relationships/), che ha analizzato le esperienze di 1.060 ragazzi tra i 13 e i 17 anni, ha confermato quanto i social network giochino un ruolo preponderante nel modo in cui gli adolescenti flirtano, comunicano e vivono la relazione con l’attuale o possibile partner.

Dai risultati, emerge che l’8% dei giovani ha conosciuto online il proprio partner avviando una relazione di tipo sentimentale. I social network in ogni modo rappresentano per i ragazzi il luogo migliore per flirtare, comunicare ed esprimere i propri sentimenti.

Il 50% dichiara di aver utilizzano Facebook per comunicare il proprio interesse a una persona. Il 23% dei ragazzi ha anche inviato foto o video personali per tentare un approccio. Non sempre la modalità utilizzata per flirtare è apprezzata, infatti, soprattutto le ragazze riferiscono di aver “bloccato” chi aveva espresso commenti poco graditi o chi le aveva messe a disagio.

I ragazzi che hanno già una relazione sentimentale dichiarano quanto le reti virtuali svolgano un ruolo importante nel loro rapporto. La maggior parte riferisce che l’uso dei social network permette di seguire l’altro con maggiore coinvolgimento, di dimostrare che l’altra persona ci tiene e di sentirsi più vicini emotivamente. Allo stesso tempo, però l’uso dei social favorisce anche l’insorgere di sentimenti di gelosia e sfiducia rispetto alla stabilità della relazione (27%).

Spesso infatti le relazioni dei giovani sfociano, in maniera molto preoccupante, in atteggiamenti di controllo o comportamenti offensivi/violenti usati contro partner o ex-partner. Il 31% dei ragazzi dichiara che il partner attuale o ex li ha controllati più volte al giorno, chiedendo dove fossero, con chi e cosa stessero facendo; l’11% riferisce che il partner o ex li ha contattati minacciando di far loro del male, mentre l’8% ha diffuso foto imbarazzanti dell’altro.

I dati devono far riflettere sul forte impatto che lo spazio virtuale ha nelle relazioni intime dei ragazzi e sui rischi di un uso inappropriato di tali strumenti, in un’età in cui le esperienze che si vivono preparano i futuri rapporti sentimentali.

Redazione AdoleScienza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *