selfie autostima

Effetto selfie-mania: apparire più belli e attraenti. Alla fine ci crediamo solo noi


La selfie-mania ha preso sempre più piede. Condivisioni continue di autoscatti nelle posizioni più stravaganti, e spesso pericolose, in cui si è pronti a tutto, pur di sentirsi attraenti agli occhi degli altri.

Ma siamo sicuri che sia davvero così?

Un recente studio (Re et al., 2016) ha spezzato l’illusione, dopo aver indagato cosa pensa realmente la gente dei famosi autoscatti. I ricercatori hanno coinvolto quasi 200 studenti, dai 18 ai 21 anni, e li hanno suddivisi in due gruppi: da un lato, i “fanatici del selfie”, coloro che hanno riferito di farsi abitualmente autoscatti, mentre dall’altro, gli indifferenti, non particolarmente attratti da questo tipo di foto. Tutti i ragazzi sono stati poi chiamati a farsi dei selfie e a farsi scattare fotografie tradizionali da alcuni volontari.

Ogni scatto è stato poi giudicato, non solo da coloro che erano i protagonisti delle foto, ma anche da persone esterne, reclutate attraverso la rete: è stato chiesto a tutti di valutare il grado di attrazione e di bellezza dei ragazzi, sia nei selfie che nelle fotografie tradizionali, e di indicare gli scatti che richiamavano un maggior grado di narcisismo.

Cosa è emerso?

Gli appassionati dei selfie hanno riferito con convinzione che le foto che si erano fatti da soli erano le più seducenti e che le avrebbero postate volentieri sui social. Anche il gruppo di studenti indifferenti a questo tipo di foto, è stato vittima dell’effetto selfie: ha dichiarato di vedersi meglio negli autoscatti piuttosto che nelle foto tradizionali.

Della stessa opinione non erano però i “giudici” esterni; questi, infatti, hanno totalmente disapprovato i faccioni in primo piano, preferendo notevolmente le fotografie normali, più piacevoli e meno narcisistiche.

Un vero e proprio paradosso, che suggerisce di usare gli autoscatti con moderazione. Coloro che si fanno più selfie, sembrerebbero offuscati dalla dipendenza, per cui più se ne fanno e più credono di saperci fare, di mostrarsi belli e attraenti, senza sapere che l’effetto sugli altri è di tutt’altra natura.

 

Redazione AdoleScienza.it

 

Riferimenti Bibliografici

Re D. E., Wang S. A., He J. C., Rule N. O. (2016). Selfie Indulgence Self-Favoring Biases in Perceptions of Selfies. Social Psychological and Personality Science, doi: 10.1177/1948550616644299.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *