1 tra poco in edicola

Morta suicida per la paura della gogna mediatica: tutta colpa di un video con scene di sesso


Su Radio Rai 1, il 28 novembre 2017, nel programma “Tra poco in edicola” con Stefano Mensurati, Maura Manca ha parlato in diretta del terribile caso di Michela, la ragazza di 22 anni di Porto Torres che si è tolta la vita a causa della diffusione di un suo video a sfondo sessuale. Attualmente sono tre gli indagati e le ipotesi di reato vanno dall’istigazione al suicidio alla tentata estorsione fino ad arrivare alla diffamazione aggravata.

Purtroppo si sta diffondendo sempre di più tra gli adolescenti il fenomeno della sextortion. Si tratta di un ricatto a sfondo sessuale, in cui, dopo aver ottenuto, in modo consensuale o sotto minaccia, immagini o video compromettenti appartenenti ad una persona, si cerca di estorcere favori di natura sessuale o somme di denaro, minacciando la vittima di rendere pubblico questo materiale.

Qual è il ruolo e la responsabilità dei social network nella diffusione del materiale intimo in rete? La vergogna può davvero spingere al suicidio? I genitori in che modo possono tutelare i figli?

Cliccare sul link a partire dal minuto 00.18.50:

http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-3cb48c20-20a2-430f-ac76-bae6e7ba704a-popup.html