27140561_10159881393485301_1885779112_o

Odio sul web: quando si arriva al femminicidio virtuale


In diretta su Rai 1, alla Vita in Diretta, il 22 gennaio 2018, al caffè condotto da Francesca Fialdini, la dott.ssa Maura Manca è intervenuta nello spazio di approfondimento sull’odio in rete, il cyberbullismo e il diritto all’oblio. In studio anche la mamma della povera Tiziana Cantone.

Si tratta di crimini collettivi, dove il problema è anche di chi condivide e alimenta la viralità invece di circoscriverlo e di fermare uno scempio nel web. Il problema è di chi commenta con odio e giudizio arrogandosi il diritto di ergersi a Giudice senza peccato. Tutto questo uccide e va fermato perché il problema è della collettività.

In Danimarca sono stati denunciati 1000 giovani perché hanno condiviso un video di coetanei minori che facevano sesso. Un segnale importante di civiltà che dovremmo imparare anche nel nostro Paese.

Guarda il video:

https://www.facebook.com/mancamaura/videos/1809983149306131/


Basta l’atto del premere il tasto invia per essere schiacciati dalla diffusione di materiale privato o intimo senza la propria approvazione e il proprio consenso. Basta il momento in cui ci si lascia andare, ci si fida, si pensa al momento che si sta vivendo e non si riflette sul fatto che quelle immagini possono essere utilizzate come un’arma per ferire e distruggere.

Per guardare l’intero servizio, cliccare sul link a partire dal minuto 00.16.10:

http://www.raiplay.it/video/2018/01/La-vita-in-diretta-37a901a9-7422-48f8-ae92-1ed6f396dd57.html