facebook

Social Network e depressione: quale relazione?


I social network hanno rivoluzionato il modo di rimanere in contatto con gli amici e di fare nuove conoscenze. Tuttavia, trascorrere molto tempo in rete per visualizzare la vita degli amici sui social, confrontandola con la propria, sembra poter influire negativamente sul proprio benessere. È la conclusione di una ricerca condotta dalla University of Houston che ha evidenziato come questo tipo di confronto sociale, collegato alla quantità di tempo speso su Facebook, possa essere associato a un aumento dei sintomi depressivi.

Due studi sono stati realizzati con l’obiettivo di indagare l’impatto che il confronto con i coetanei su Facebook potrebbe avere sulla salute psicologica degli utenti ed entrambi hanno evidenziato come i ragazzi si descrivessero maggiormente depressi proprio quando si confrontavano con gli altri. Nel primo studio, i ricercatori hanno trovato che il tempo passato su Facebook è associato a sintomi depressivi, sia nei ragazzi che nelle ragazze, mentre il secondo studio ha evidenziato che la correlazione tra quantità di tempo speso su Facebook e sintomi depressivi risulta essere mediata dal confronto sociale.

Il concetto di confronto sociale è stato spesso studiato in relazione ai contesti reali e alle reti tra pari. Tuttavia, secondi i ricercatori, impegnarsi in un confronto sociale sui social network può rivelarsi più difficile da gestire in modo adeguato. Una delle difficoltà è legata al fatto che Facebook fornisce informazioni su amici e conoscenti di cui non saremmo altrimenti al corrente, offrendo maggiori opportunità per confrontare la propria vita con quella dei propri coetanei. La maggior parte degli utenti, inoltre, tende generalmente a postare sulla propria bacheca informazioni sugli eventi positivi che si verificano nella loro vita, omettendo le difficoltà e gli eventi negativi. Confrontare la propria vita con i post pubblicati dagli amici potrebbe, dunque, indurre a pensare che essi siano migliori, più felici, più fortunati. Le persone con difficoltà emotive, in particolare, potrebbero essere esposte a sintomi depressivi legati al confronto sociale, dopo aver trascorso molte ore online. La visione distorta della vita dei loro amici, nel confronto con la propria, può favorire la sperimentazione di sentimenti e vissuti di solitudine e isolamento.

Ciò NON significa che Facebook (o i social network in generale) provochi depressione, ma indica come i vissuti depressivi siano correlati al tempo trascorso online e al confronto sociale con i pari favorito dai social media. È importante anche contestualizzare sempre e tenere presenti i tratti di personalità, l’autostima e il valore personale, perché se le persone con un focus esterno saranno più inclini a farsi condizionare dall’ambiente che li circonda.

Redazione AdoleScienza.it

Riferimenti Bibliografici

Steers M. N., Wickham R. E., Acitelli L. K. (2014). Seeing Everyone Else’s Highlight Reels: How Facebook Usage is Linked to Depressive Symptoms. Journal of Social and Clinical Psychology: 33(8): 701-731.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *