social network

Troppe notifiche in arrivo? Ecco gli effetti sul nostro cervello


Tantissimi sono gli adolescenti, e gli adulti, che trascorrono gran parte della loro giornata con uno smartphone sempre in mano o costantemente sotto controllo, anche durante la notte. I dispositivi elettronici, tuttavia, possono rappresentare una grande fonte di distrazione, soprattutto se in contemporanea si stanno svolgendo altri compiti.

Quando riceviamo un messaggio o una chiamata, siamo portati a controllare e rispondere immediatamente, anche quando stiamo già facendo altro, interrompendo così le prestazioni su un’ampia gamma di compiti quotidiani. Il multitasking, la capacità di fare più cose contemporaneamente ed utilizzare nello stesso momento più dispositivi tecnologici, sembra non funzionare e, invece, interferisce con il funzionamento dei nostri processi cognitivi: l’attenzione deve essere condivisa tra le diverse attività e la performance sembra peggiorare.

Smartphone e tablet, inoltre, generano NOTIFICHE uditive per avvisare gli utenti di chiamate in arrivo, messaggi, aggiornamenti di stato, email. Anche se queste notifiche sono generalmente di breve durata, le persone si distraggono ed è forte il desiderio di scoprire il contenuto dei messaggi arrivati.

Concentrarsi e mantenere l’attenzione sembra essere molto difficile, anche quando non si controlla il proprio dispositivo mobile: in attesa di leggere la notifica o rispondere, la nostra mente sembra fare molta fatica a pensare ad altro. Mentre il suono delle notifiche può essere molto breve, dunque, i pensieri associati al messaggio presumibilmente ricevuto persistono più a lungo e catturano la nostra attenzione.

 

 

Redazione AdoleScienza.it

 

 

Riferimenti Bibliografici

Stothart C., Mitchum A., Yehnert C. (2015). The Attentional Cost of Receiving a Cell Phone Notification. Journal of Experimental Psychology: Human Perception and Performance. http://dx.doi.org/10.1037/xhp0000100

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *