genitori in difficoltà

Adolescenza? Secondo i genitori è la fase più stressante della maternità?


Prendersi cura dei propri figli è un’esperienza ricca, intensa e talvolta anche molto faticosa.

Ma qual è il momento più stressante in cui la maggior parte delle mamme sente di essere particolarmente in difficoltà? C’è un cambiamento in base all’età dei figli?

Uno studio recente (Luthar e Ciciolla, 2016) ha voluto indagare le diverse fasi della maternità, valutando il benessere psicologico personale e il vissuto genitoriale di circa 2200 donne con figli di diverse età, bambini adolescenti o adulti.

I risultati hanno mostrato un andamento curvilineo del benessere materno nel corso delle diverse fasi evolutive, con un picco verso il basso proprio nel periodo preadolescenziale dei figli, evidenziando come la fase più stressante e difficile da gestire sia quella in cui i propri ragazzi frequentano la scuola secondaria di primo grado.

Sebbene siano svariati i momenti faticosi nel corso della maternità, come occuparsi di un figlio appena nato o nelle prime tappe della crescita, a conferma dei dati della ricerca, sono tantissimi i genitori che ci raccontano quanto in realtà siano messi davvero a dura prova, nel momento in cui i propri figli si avvicinano al mondo dell’adolescenza. Nuovi bisogni, cambiamenti repentini, la messa in discussione genitoriale, i primi conflitti, in una fase in cui si è alla ricerca di autonomia e indipendenza, mentre si ha ancora bisogno di riferimenti stabili e conferme.

Il passaggio alle scuole medie rappresenta un momento difficile per i ragazzi che, da un’atmosfera più familiare e protetta, impattano in un’esperienza molto più complessa, sia a livello scolastico che emotivo e relazionale. Cambiamenti e trasformazioni che sembrano mettere in crisi, non solo i ragazzi, ma anche i genitori stessi che a fatica devono andare alla ricerca di un nuovo equilibrio, trovare nuovi modi di relazionarsi con il figlio e rispondere alle sue nuove esigenze.

Si evidenzia così l’importanza di interventi di sostegno e prevenzione rivolti alle madri, o comunque ai genitori, da attuare non solo nei primi tempi dopo il parto, ma soprattutto negli anni in cui i loro figli attraversano i tumultuosi anni della pubertà.

Redazione AdoleScienza.it

 

 

Riferimenti Bibliografici

Luthar S. S., Ciciolla L. (2016). What it feels like to be a mother: Variations by children’s developmental stages. Developmental Psychology, 52(1), 143.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *