scuola ultimo mese stress

Esami di fine anno sempre più vicini: come affrontarli senza stress?


La fine dell’anno scolastico è imminente e, per studenti di terza media e quinto superiore, sono ormai alle porte i temutissimi esami di fine ciclo.

La paura è normale e giusto che ci sia, perché è un’emozione che li aiuta a prendere sul serio questa prova. Se prende il sopravvento, però, la mente va in allarme e si rischiano blocchi, amnesie e panico. Per questo non bisogna sottovalutare le loro richieste di supporto emotivo.


Si tratta di un momento molto delicato, in cui anche i genitori hanno un compito da svolgere: essere pazienti, ascoltare e aiutare i figli a contenere paure e incertezze. Significa che mamme e papà devono tenere sotto controllo, prima di tutto, le loro emozioni.

Il rischio è di caricare il figlio di tutte quelle che, in realtà, sono le loro ansie e le loro aspettative riguardo l’esame.

Altro caso diffuso è non riuscire a mantenere la calma e scaricare sui ragazzi la tensione accumulata sul lavoro in un momento per loro già delicato.

NIENTE PANICO! E’ normale che i ragazzi possano andare nel pallone in vista dell’esame. Per aiutarli, i genitori dovrebbe incoraggiarli a riconoscere le loro difficoltà, in modo che possano organizzarsi, senza pretendere troppo da se stessi.

NO ALL’ANSIA DA PRESTAZIONE! Tanti volte i figli temono di deludere i genitori se non riescono ad ottenere i risultati sperati. Se facciamo andare i ragazzi all’esame con queste paure, aumenterà il rischio che non rendano come potrebbero. 

Spiegategli che, per essere orgogliosi di loro, a mamma e papà basta che affrontino l’esame dando il meglio. In questo modo, qualunque sarà il voto finale, sarà di certo il meglio che potevano ottenere e, dunque, una vittoria per loro e per voi!

Come sostenere i figli e aiutarli a vivere questo momento senza troppe pressioni? Ne abbiamo parlato sul settimanale Nuovo, in edicola dal 23 maggio 2019, in un articolo di Loretta Marsili in cui la dott.ssa Maura Manca, psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza ha fornito preziose indicazioni ai genitori.

esami nuovo