stress studio

Figli con i debiti uguale ancora ansie fino a settembre! Come districarsi tra vacanze e studio?


Ormai la scuola è finita e le vacanze sono iniziate, ma c’è chi si ritrova a fare i conti con i temutissimi debiti. L’angoscia di dover passare un’estate da “rimandati”  aleggia sull’estate di tanti ragazzi e genitori, e rischia di diventare un vero e proprio tormento fino a settembre, quando si avrà il verdetto definitivo.

Figli con i debiti significa famiglie con i debiti, madri e padri che devono ancora fare i conti con compiti, esercizi, assenza di voglia di studiare e di farli studiare, in poche parole, si rischia di dover gestire ed impostare le vacanze in funzione dello studio del figlio.


Il dubbio di non essere ancora promossi lascia negli adulti quel senso di incertezza, anche di sconforto per aver investito e faticato tanto durante l’anno e non essere riusciti nell’impresa, una condizione psichica di non essere ancora riusciti a mettere un punto, una scuola senza fine.


In alcuni ragazzi genera quella preoccupazione che emerge prepotenze man mano che si avvicina l’esame, in altri un totale menefreghismo indotto dalla convinzione che tanto non verranno bocciati, condizione che fa alterare ancor di più gli equilibri psichici e famigliari. Uno degli aspetti meno tollerati, soprattutto quando lo stress della scuola è gravato sulle spalle di un genitore, è appunto il “menefreghismo” dei ragazzi.

Come destreggiarsi in estate tra corsi di recupero, ripetizioni e libri di scuola ancora tra le mani?
Ecco 4 utili consigli:……………………………………………………………………………………………

Clicca sul link per continuare a leggere tutto l’articolo sul Magazine Family Health pubblicato il 21 giugno 2018:

Figli con i debiti uguale ancora ansie fino a settembre! Come districarsi tra vacanze e studio?