leggere libri

I ragazzi leggono ancora libri?


La lettura per i ragazzi resta spesso condizionata e legata alle esperienze scolastiche e ai libri di testo, acquisendo un valore più negativo, quasi di obbligo o costrizione. Inoltre, in una cultura che enfatizza l’azione, l’utilizzo di dispositivi tecnologici e videogames, la lettura può essere considerata più facilmente come un’attività passiva e poco attraente.

Più di 5 adolescenti su 10 (56%) dichiarano di essere interessati alla lettura e, nonostante la diffusione negli ultimi anni degli e-book (libri in formato digitale), il 79% di questi ragazzi preferisce leggere libri cartacei mentre il 17% dichiara di utilizzare entrambi i formati. Il 23% degli adolescenti dichiara, inoltre, di non avere delle preferenze in merito alla tipologia dei libri da acquistare o scaricare, il 20% legge soprattutto romanzi e il 13% predilige in particolare la lettura di libri fantasy.

Leggere può permettere ai ragazzi di sviluppare creatività e fantasia, appropriarsi ed identificarsi con le esperienze di personaggi realmente esistiti o immaginari e utilizzarle per comprendere ed affrontare anche situazioni quotidiane della propria vita.

Il campione

Dati Osservatorio Tendenze e Comportamenti degli Adolescenti fino al 2015 (oggi Osservatorio Nazionale Adolescenza con la presidenza della dott.ssa Maura Manca) su oltre 7000 adolescenti di età compresa tra i 13 e i 19 anni in 11 città italiane

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *