nonni

Vacanze estive significa nonni impegnati a tempo pieno


La scuola è finita e molto di frequente i genitori non sanno dove lasciare i figli e come gestire il vuoto lasciato dalla scuola e dalle attività sportive e non di tutto l’anno. Quando c’è la possibilità si rivolgono ai nonni che spesso si ritrovano incastrati a dover gestire l’estate dei propri nipoti.

Infatti, sempre più spesso, spetta ai nonni tenere in mano le redini dell’organizzazione delle giornate di bambini e ragazzi, non solo durante il periodo scolastico, in cui fungono frequentemente da taxi e tate, soprattutto durante il periodo estivo, quando c’è più tempo libero, terminano gli impegni scolastici e devono aiutare i figli in misura maggiore rispetto al periodo invernale. Non solo si ritrovano a dover accompagnare i nipoti al centro estivo, in piscina o al parco, ma devono anche trascorrere insieme a loro weekend o intere settimane di vacanza fuori città. Invece di riposarsi durante la sudata pensione, ormai per i nonni italiani, il periodo del relax post-lavoro è diventato quasi un lavoro a tempo pieno. La maggior parte dei nonni sono felici di trascorre il tempo con i nipoti, altri, invece, sono preoccupati per i figli e si domandano come faranno quando non saranno più arzilli o non ci saranno più, altri ancora si trovano addirittura a fare da genitore ai nipoti.

Nonni digitali con nipoti digitali. Le nuove famiglie allargate

Sicuramente i nonni sono una risorsa fondamentale per tante mamme e papà alle prese con il lavoro e con un’agenda piena di scadenze. I genitori non sono ancora in grado di sdoppiarsi e hanno bisogno di un sostegno esterno che li aiuti ad abbassare i livelli di stress. Anche perché un genitore in tilt e sovraccarico è “nocivo” da un punto di vista psicologico per se stesso e per il figlio.
Gestire i nipoti a tempo pieno rischia di trasformarsi per tanti nonni in una fonte di stress, tanto che possono vivere l’arrivo dell’estate come un qualcosa che li metterà a dura prova.

Quali sono i rischi?

Nel momento in cui i genitori delegano completamente, diventa poi difficile rispettare le posizioni e i ruoli: i nonni si ritrovano a fare i genitori e i genitori si sentono esclusi quando le regole e le abitudini da loro solitamente utilizzate vengono messe in discussione e magari modificate, senza che siano d’accordo.
E’ fondamentale quindi farsi aiutare sì, ma senza gravare troppo sui nonni, e chiarire sin da subito con loro quali sono le regole familiari che non vanno dimenticate neppure in vacanza. Ciò sarà importante non solo per gli adulti, ma anche per bambini e ragazzi che non saranno disorientati da stili educativi diversi.

Vivere le vacanze estive senza stress. Come farlo con i figli?

L’aspetto importante e più difficile è riuscire a trovare un equilibrio, mantenendo un’armonia familiare e definendo chiaramente i ruoli.

Soprattutto quando si trascorre tanto tempo insieme, è importante anche per i nonni riuscire a mantenere gli aspetti più spensierati e sereni della relazione con loro, senza preoccuparsi eccessivamente o intervenire in modo drastico sulle scelte educative fondamentali, la cui cura spetta comunque ai genitori.
Rispetto delle regole, pur con qualche sana concessione tipica dei momenti trascorsi insieme, gioco e spensieratezza sono ingredienti fondamentali per trascorrere una vacanza insieme senza stress!

di Redazione