vacanze famiglia

Come organizzare le vacanze con i bambini senza stress?


Trascorrere finalmente del tempo libero dagli impegni scolastici e lavorativi con i propri figli può essere molto piacevole per mamma e papà, ma anche impegnativo e faticoso. Essere fuori casa, inoltre, o dover organizzare attività e momenti differenti amplifica la necessità di essere organizzati e al contempo flessibili.

In vacanza genitori e bambini stanno insieme, 24 ore su 24: niente scuola né asilo, niente nonni o baby sitter e ciò potrà significare anche, per mamma e papà, non avere la possibilità di un ulteriore aiuto esterno o di ritagliarsi momenti di solitudine e riposo totale. Godersi dei giorni di vacanza con i propri figli è, però, ovviamente possibile, e sarà importante fare in modo che il momento del riposo non diventi fonte di stress ulteriore.

Come organizzare le vacanze ed evitare lo stress?

– SCEGLIETE LA META GIUSTA.

Che sia mare, montagna, lago o campagna, sarà fondamentale scegliere in base ai propri gusti personali, senza forzarsi e imporsi destinazioni che non soddisfano le proprie preferenze. Preferite, se possibile, location adatte ai bambini, in cui sono solitamente presenti servizi e attività pensate per i piccoli viaggiatori, che potranno aiutarvi nell’organizzare il tempo insieme.

– DESTINAZIONI A PORTATA DI BAMBINO.

Scegliere destinazioni troppo lontane, soprattutto con i più piccoli, potrebbe rivelarsi controproducente. Spesso, infatti, i viaggi più lunghi sono molto stressanti per i bambini, e finiscono inevitabilmente per diventarlo anche per mamma e papà. Fate in modo che il tragitto sia il più possibile rilassante, e non fonte di nervosismo e stanchezza.

– NON DATE TROPPO PESO AGLI IMPREVISTI.

Può accadere che qualcosa non vada come stabilito o programmato: con i bambini è impossibile fare programmi e mantenerli intatti. Meglio prendere le cose con tranquillità, senza agitarsi e senza litigare o addossarsi vicendevolmente le responsabilità; anche gli imprevisti potranno diventare un’occasione per tirare fuori nuove risorse.

– LA PAROLA D’ORDINE E’ RIPOSO.

Nei giorni di vacanza con i vostri figli, cercate di metter da parte, per quanto possibile, i pensieri che riguardano la casa, il lavoro o quello che vi aspetta al ritorno, per poter godere pienamente ogni momento. La mattina non svegliateli in modo frenetico e ansioso (dicendo ad esempio “Alzati che è tardi!”, “Muoviti, se no ti lasciamo qui”) e cercate di farli riposare un po’ di più del solito, posizionando la sveglia non troppo presto. E’ importante cercare di rispettare i loro tempi, anche se sono più rallentati, e trasmettere calma e serenità.

– METTETE DA PARTE LA TECNOLOGIA.

Almeno durante alcune delle attività e dei momenti che trascorrerete insieme ai bambini, sarà fondamentale mettere da parte tablet, smartphone e videogiochi. Tantissime possono essere le attività da fare insieme ai vostri figli all’aria aperta, sbizzarritevi con le idee, proponendo delle alternative.

– LE REGOLE NON VANNO MAI IN VACANZA.

Dare limiti e contenimento, anche durante la vacanza, è molto importante: decidere insieme lo spazio in cui giocare, stabilire l’orario in cui si possono svolgere alcune attività, spiegare a cosa stare attenti e le modalità con cui rapportarsi con i coetanei, senza inibire l’autonomia e i processi esplorativi. Poche regole, ma chiare e definite.

I bambini hanno bisogno della vostra presenza e di stare con voi, quindi ritagliatevi momenti di puro divertimento e condivisione. Non è importante la quantità, ma la qualità del tempo che trascorrete con i vostri figli. Non fatevi prendere dall’ansia, ma godetevi questi momenti speciali: se voi siete sereni e felici di trascorrere il tempo insieme ai vostri bambini, loro lo sentono e lo saranno anche loro.

Redazione AdoleScienza.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *