bambina cuore

I bambini amati per quello che sono crescono sicuri e si esprimono di più!


I bambini costruiscono, giorno dopo giorno, la loro immagine e la loro identità, inizialmente attraverso le esperienze e le relazioni che vivono con i genitori e in un secondo momento con i coetanei.

Proprio per questo, è fondamentale che i genitori siano consapevoli di quanto le loro parole e i loro comportamenti possano influenzare profondamente la crescita dei propri figli e la fiducia che nutriranno verso di sé e verso gli altri.

Le nostre prime esperienze con il mondo segnano profondamente il nostro sviluppo emotivo.

La relazione instaurata con mamma e papà e il loro affetto incondizionato accrescono l’autostima dei bambini e favoriscono lo sviluppo poiché, tra le altre cose, aiutano a comprendere come gestire le paure, promuovendo la capacità di far fronte alle diverse emozioni che si possono sperimentare.

Mettiamo da parte i giudizi: non aiutano i figli a crescere

Rispetto, empatia, resilienza e fiducia si apprendono sin da piccolissimi!

Quello del genitore è un mestiere davvero difficile, per il quale non esiste nessun manuale d’istruzioni: accanto a tante gioie e soddisfazioni, non mancano mai i dubbi e le fatiche e non è per niente semplice riuscire a bilanciare l’amore con l’educazione.

Ogni bambino ha bisogno d’amore, ha bisogno di sentirsi accettato e apprezzato per quello che è, a prescindere dalla qualità dei suoi risultati e delle sue prestazioni. Solo così potranno sentirsi davvero sostenuti nel loro sviluppo emotivo.

Allenare i figli a vivere le emozioni: perché è importante il ruolo dei genitori?

A cosa fare attenzione?

Non sostituitevi mai a loro! Dategli la possibilità di sperimentare, ma soprattutto di commettere errori, ponendovi sempre al loro fianco: potranno così crescere, imparare e sentirsi capaci ed efficaci.

Non sottovalutate e non sminuite mai i loro vissuti emotivi che il bambino porta in quelle situazioni che gli creano disagio ed imbarazzo, come prendere un brutto voto, litigare con un amichetto, perdere una partita o una gara etc. A voi potrà sembrare banale, ma in quel momento hanno solo bisogno di voi, della vostra considerazione e del vostro supporto.

Redazione AdoleScienza.it