gruppo-classe-300x283

Comportamenti aggressivi nei ragazzi. Che ruolo hanno gli insegnanti?


Nell’ambiente scolastico spesso si sottovaluta l’apporto che la relazione insegnante-studente può dare nello sviluppo comportamentale, emotivo e sociale dei ragazzi, soprattutto in un momento delicato come l’adolescenza.

Una recente ricerca internazionale (Obsuth et al., 2016) ha voluto esaminare l’impatto della qualità del rapporto insegnante-studente sugli esiti comportamentali in adolescenza.

I ricercatori hanno coinvolto 1067 ragazzi e hanno raccolto i dati riferiti dagli insegnanti, dai genitori e dagli studenti stessi, prendendo in considerazione una serie di aspetti che possono influire sul comportamento adolescenziale. Sembrerebbe che avere un rapporto positivo con gli insegnanti all’età di 10-11 anni, riduca la messa in atto di condotte problematiche in classe da parte dei ragazzi, come aggressività, atteggiamenti oppositivi e provocatori, un effetto che si protrae anche negli anni successivi, fino all’età di 15 anni.


Sono diverse le variabili che possono influire sul comportamento, come caratteristiche familiari, aspetti emotivi e psicologici, esperienze scolastiche e relazionali con i coetanei. La riduzione di condotte aggressive e la tendenza a mettere in atto comportamenti prosociali, come la cooperazione e l’altruismo, tuttavia, ha un effetto più duraturo nei ragazzi che percepiscono un rapporto positivo con i professori e un maggiore sostegno da parte loro.


Significa che, al di là della storia personale e dei fattori individuali, uno degli aspetti di cui bisogna tener conto è proprio la qualità del rapporto che gli insegnanti riescono ad instaurare con gli studenti, non solo durante l’infanzia ma soprattutto durante l’adolescenza. È importante riuscire in questo modo a promuovere un clima più sereno in classe e creare una relazione costruttiva con i ragazzi, piuttosto che affidarsi semplicemente a pratiche punitive o di espulsione, nella gestione del loro comportamento.

Redazione AdoleScienza.it

 

Riferimenti Bibliografici

Obsuth I., Murray A. L., Malti T., Sulger P., Ribeaud D., Eisner M. (2016). A Non-bipartite Propensity Score Analysis of the Effects of Teacher–Student Relationships on Adolescent Problem and Prosocial Behavior. Journal of Youth and Adolescence, 1-27. DOI: 10.1007/s10964-016-0534-y

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *