studio e bullismo

Esame di maturità: riflessioni di un’adolescente!


Si sta avvicinando la fine della scuola e dopo un anno intero di verifiche, interrogazioni e pressioni da parte dei professori e dei genitori che come un disco rotto ripetono continuamente “quest’anno è il più importante, dovrai impegnarti di più!” per molti studenti si sta avvicinando il momento più critico: l’ESAME DI MATURITA’.

stress studio

Ecco le riflessioni di un’adolescente PRE-MATURITA’

“Quest’anno affronterò la maturità, un traguardo che tutti gli studenti di tutte le generazioni hanno affrontato nel tempo. Ora tocca a me! Fino ad un anno fa pensavo fosse così lontano… invece ora mi ritrovo a pochi mesi dall’esame più importante che affronterò nella vita, quello che porterò con me per sempre. Un lontano traguardo.

All’inizio dell’anno mi ripetevo che c’era tempo, che dovevo mantenere la calma e che sarei riuscita a passarlo tranquillamente. Ora a volte l’ansia fa da padrona e penso che forse non ce la farò mai ad essere promossa, che forse i professori faranno domande a cui non saprò rispondere e che forse questo comprometterà tutto il lavoro che ho svolto in 5 lunghissimi anni. So già che quando arriverà il momento sarò agitata e avrò molta paura ma allo stesso tempo cercherò di essere determinata, per evitare che la paura mi blocchi completamente. Sarà così difficile!!! La paura più grande sarà quella di esporre ad una commissione di 7 professori tutto quello che ho imparato in questi anni di scuola e dovrò impegnarmi il più possibile per dare il meglio. In particolare perché ci saranno professori esterni. Loro non conoscono nulla di me e potrebbero mettermi in difficoltà con qualsiasi domanda. E io come potrei reagire? Cosa potrebbe succedere se non sapessi rispondere? Il pensiero che tutto possa andare diversamente da come immagino è angosciante!

Altri giorni invece riesco ad essere più tranquilla, penso che manca ancora del tempo e questo mi rassicura. I professori ce ne parlano ogni giorno, questo a volte fa aumentare l’ansia, perché ci dicono che vogliono farci essere il più preparati possibile, ma altre volte sentire le loro rassicurazione fa diventare tutto un pochino più leggero. Fortunatamente alcuni prof riescono a capire come ci possiamo sentire e quanto, anche se tutti hanno sempre superato l’esame, noi viviamo comunque le nostre ansie, che a volte sembrano sommergerci!   

Spero che quel giorno riuscirò a mantenere la calma e soprattutto a dare il meglio. Spero che potrò sentirmi soddisfatta dei miei risultati e spero più di tutto di trovare la strada giusta da prendere dopo l’esame. Questa sicuramente sarà la scelta più difficile. Intanto spero che sia presto estate… perché sicuro dovrà essere l’estate più libera e felice della mia vita!” 

 

Redazione Adolescienza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *