esami maturità

MATURITÀ A NOI DUE! Piccoli consigli su come affrontare sereni gli esami di maturità


Dopo un anno intero di verifiche, interrogazioni, simulate dell’esame di stato, frustrazioni dei voti presumibilmente non meritati, pressioni da parte di insegnanti e genitori , giugno è arrivato e, tra una manciata di giorni, i “temutissimi” esami avranno inizio. Non abbiate paura, prendete in mano la situazione e aggredite lo studio!

“Non riuscirò mai a studiare tutto!!!”

“Ho la testa che mi scoppia e non so dove andare a trovare le energie”

“Come si fa a studiare con questo caldo?”

“Che invidia nel vedere già i miei amici in vacanza!”

La stanchezza è un sintomo naturale dopo tutti questi mesi di lavoro, ma è importante non mollare proprio ora e raccogliere le ultime forze rimaste. Cercate di vedere l’esame, non come un mostro cattivo che vi aggredisce, ma come la fine di un percorso, durato 5 anni, che vi ha arricchito, vi ha fatto crescere e cambiare.

Come fare?

Ecco a voi qualche piccolo suggerimento:

1) Chi dorme piglia pesci!!

Se dormirete circa 7-8 ore a notte, il vostro corpo e la vostra mente vi ringrazieranno. Vi sentirete più energici e riposati, migliorerà la vostra capacità di ricordare le informazioni assimilate durante la giornata e sarete più intuitivi e creativi.

2) “Dimmi quel che mangi e ti dirò chi sei”

Mangiate in modo sano e in orari regolari, possibilmente 5 pasti al giorno, per riuscire a mantenere sempre attivo il vostro organismo ed avere una mente lucida e brillante. Inoltre, evitate l’abuso di bevande con la caffeina (ad esempio gli energy drink), perché sono sostanze eccitanti che possono rendere ancora più nervosi e meno concentrati.

3) Mens sana in corpore sano

Dopo una giornata trascorsa a casa sui libri, non c’è cosa migliore che sfogarsi con lo sport e buttare fuori tutte le tensioni. Vi sentirete alleggeriti, più rilassati e con una maggiore energia, pronti a ricominciare con il mega ripasso. Magari fate una bella passeggia, un giro in bici, una nuotata o una bella corsetta, senza affaticarvi troppo, solo il tanto di scaricare le tensioni.

4) Concedetevi una PAUSA!

Quando studiate per molte ore, cercate di fare qualche piccola pausa tra una materia e l’altra. In questo modo avrete meno confusione in testa, i vostri neuroni si riposeranno e l’attenzione su ciò che state studiando rimarrà sempre alta. L’attenzione sostenuta decresce con lo scorrere del tempo e si ha un deterioramento dopo i primi 20-30 minuti. Inoltre, ripassare fino all’ultimo momento non serve a nulla, se non ad aumentare i livelli di ansia e di stress. Quindi evitate di studiare fino a poche ore prima dall’esame: quello che potevate fare, ormai, l’avete già fatto.

5) ALT alla noia!

Cercate di mantenere sempre vivo l’interesse per la materia che state studiando per evitare che subentrino la noia e la ripetitività, nemiche del nostro cervello. Come fare? Fate schemi, riassunti, fissate i punti chiave sui libri, sottolineate con evidenziatori colorati. In questo modo, memorizzerete tanti concetti in modo immediato e divertente.

6) La compagnia un po’ di problemi si porta via

Organizzarsi e incontrarsi con un gruppetto di compagni, a casa di qualcuno, potrà essere utile per un confronto su quello che si è studiato da soli, per ripetere a voce alta e acquisire una maggiore sicurezza, per condividere con altri le ansie e le paure, per non avere la sensazione di essere soli e per smorzare la tensione con qualche battutina, scherzare insieme e godersi al meglio questo momento.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *