attesa


Bambini viziati, che vogliono tutto. Come dire no ai baby dittatori?

Bambini e bambine viziati, abituati a disporre degli adulti a loro piacimento. La fermezza costa fatica, ma è un passo fondamentale per la crescita dei figli. Di fatto i baby dittatori logorano la tranquillità familiare, innescando litigi persino tra mamma e papà. L’occasione più frequente è la caccia all’ennesimo regalo: un’ossessione, […]

figli tiranni

donna calma

Per raggiungere i tuoi obiettivi devi saper aspettare senza avere fretta

Mia madre mi diceva spesso che non potevo bere l’oceano in un sorso. Io, invece, avevo sempre fretta, non sapevo aspettare e questo mi faceva star male e spesso lo vivevo come un fallimento personale perché non riuscivo ad essere efficace come avrei voluto. Crescendo ho capito che la mia […]


Figli che vogliono tutto, anche ciò che non serve. È giusto accontentarli sempre?

Capita spesso che i figli, soprattutto quando sono bambini, si innamorino più o meno di tutto ciò che vedono, che toccano o che hanno gli altri. Cose che in quel momento sembrano rappresentare la risposta ai loro più impellenti bisogni, di cui non si può in alcun modo fare a […]

Bimbo vetrina

bambini grotta

La partita più difficile dei 12 piccoli calciatori intrappolati in Thailandia

I piccoli calciatori intrappolati nella grotta hanno scritto dei messaggi ai genitori rassicurandoli e dicendogli di stare tranquilli. ‬ ‪È normale che scrivano ai genitori cercando di tranquillizzarli, hanno la voglia e la speranza di uscirne vivi perché, fortunatamente per loro, non comprendono la reale gravità della loro situazione. Si […]


capricci-notte

Non sanno aspettare, non ascoltano e non vogliono no, come fare?

Così come accade nello sviluppo di diverse competenze, anche la capacità di aspettare, rimandare, tollerare la frustrazione del non poter avere sempre tutto e subito non è innata, ma si apprende e sviluppa gradualmente. Spesso, i bambini non riescono a tollerare l’attesa e possono mettere a dura prova la pazienza […]


I rischi di scrivere in maniera compulsiva su WhatsApp

I ragazzi della generazione digitale comunicano tra loro, con i familiari, prettamente attraverso la messaggistica istantanea. Si districano tra comunicazioni individuali e gruppali, composte da pochi o tanti elementi, tra cui gruppo famiglia, gruppo classe, sport, scuola e quant’altro si possa inventare. Ogni volta che bisogna organizzare qualcosa si crea […]

whatsapp-2105015_960_720

ARTICOLI CORRELATI

Ragazzi “appiccicati” ai videogiochi. Un braccio di ferro tra genitori e figli

Teenager boy enthusiastically plays the game console

Sono tantissimi i bambini e i ragazzi che si appassionano ai videogiochi che restano incollati davanti agli schermi di pc, console, tablet e smartphone, fino ad arrivare a giocare anche diverse ore consecutive. Le ore trascorse “appiccicati” ai giochi online, riprendendo le parole dei tantissimi genitori con cui mi confronto, sono oggetto di preoccupazione circa...
LEGGI TUTTO

Corso di Alta Formazione in Psicologia e Psicopatologia dell’Adolescenza: Adolescenti tra il reale e il digitalmente connessi

social-media-sito

La CSI Academy Srl in partnership con l’Osservatorio Nazionale Adolescenza Onlus diretto dalla Dott.ssa Maura Manca, propone Il Corso di Alta Formazione in psicologia e psicopatologia dell’adolescenza dal titolo “Adolescenti tra il reale e il digitalmente connessi”. Il corso intende rispondere all’esigenza concreta di una formazione specialistica da parte dei professionisti e degli operatori che...
LEGGI TUTTO

Scuola, boom di certificazioni dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ma è davvero così grave la situazione in Italia?

DSA bambino libri

Secondo i dati riportati in un articolo pubblicato dal Messaggero.it , più di tre studenti su 100, nelle scuole italiane, presentano problemi nella lettura, nella scrittura o nei calcoli: rappresentano un boom dalle proporzioni enormi. È facile fare notizia con articoli che lanciano dati e che spesso finiscono per creare allarmismo. È sempre doveroso, però,...
LEGGI TUTTO

Genitori e figli: dire sì o dire no. Come far rispettare le regole? Maura Manca ne ha parlato a Io e Te

adolescente genitore litigare

Se un tempo i genitori erano più sulla linea delle punizioni e dell’atteggiamento autoritario, oggi la maggior parte di loro tende a voler mantenere una relazione basata solo sull’affetto positivo, evitando  ai figli qualsiasi tipo di frustrazione che possa scatenare una reazione negativa, difficile da gestire. Il problema spesso sta nel fatto che si pensa...
LEGGI TUTTO

Genitori sotto attacco: come gestire la ribellione dei figli adolescenti?

Arrivati alle soglie dell’adolescenza i figli cominciano a manifestare i primi segnali di opposizione e a prendere le distanze dagli adulti, ascoltano sempre meno, almeno apparentemente, le indicazioni dei genitori, cambiano da un punto di vista fisico e mentale, insieme alle loro priorità. È una delle fasi più temute dai genitori nonostante sia una normalissima...
LEGGI TUTTO

Il mio ragazzo mi tratta male senza motivo: perché e come dire basta

beautiful lonely girl sitting on the roof

A tutti prima o poi capita di innamorarsi. Peccato però che non sempre l’amore sia sinonimo di spensieratezza e gioia. In alcuni casi, infatti, tra due persone può instaurarsi un rapporto malato, in cui umiliazioni e mancanza di rispetto sono onnipresenti. Tante le ragazze che si lasciano coinvolgere in relazioni spesso distruttive e avvilenti che...
LEGGI TUTTO

Fluidità di genere o gender fluid. La libertà di non identificarsi

Androgynous girl

Oggi sempre più persone, soprattutto tra i giovanissimi, usano il termine gender fluid, tante volte, forse, senza sapere di preciso di cosa realmente si sta parlando. Un po' come quando si parla di Hikikomori. Fondamentalmente, i ragazzi e le ragazze che si definiscono gender fluid non vogliono essere etichettati in funzione di nessuno schema sessuale, vorrebbero...
LEGGI TUTTO

Il confronto e il peso delle parole. A cosa fare attenzione?

student problem concept and stress

I confronti fanno male soprattutto all’autostima dei figli. Spesso si pensa erroneamente che fare paragoni con i fratelli, con i coetanei o con altre persone più brave, possa spronare i ragazzi, possa dargli una maggiore motivazione, quando in realtà rischia con estrema probabilità di ottenere solo l’effetto contrario. Anche se non lo esternano, tanti ragazzi...
LEGGI TUTTO