baby squillo


Sesso in cambio di soldi e regali. Adolescenti in svendita o prostituzione?

Adolescenti che offrono prestazioni sessuali in cambio di denaro, di ricariche telefoniche o di regali. Il fenomeno delle baby squillo, di adolescenti che mettono in vendita il proprio corpo è un problema tristemente diffuso tra le nuove generazioni, anche se è importante sottolineare che non coinvolge soltanto il sesso femminile, […]

sexy-1721446_960_720

baby

Sesso tra i banchi. Perché gli adolescenti arrivano a sfruttare il proprio corpo?

È allarme baby prostituzione: quasi due ragazzi tra gli 11 e i 19 anni hanno avuto rapporti sessuali dietro il pagamento di un compenso: un aiuto scolastico, una ricarica del telefono o altri tipi di favore. Il dato arriva da un’indagine condotta dal portale Skuola.net intervistando 14 mila studenti delle […]


Prostituzione minorile e corpi in vendita. Maura Manca a Storie Italiane

Su Rai1, il 25 maggio 2018, a Storie Italiane, la trasmissione condotta da Eleonora Daniele, Maura Manca ha parlato di prostituzione minorile e di cosa significhi essere costrette a vivere vendendo il proprio corpo. Sole e usate: una violenza nella violenza. Clicca sul link a partire dal minuto 00.14.14 per […]

maura storie italiane

prostituzione

Prostituzione minorile e aspetti processuali

La prostituzione minorile in Italia è un fenomeno in costante aumento e i recenti fatti di cronaca, di rilevante impatto mediatico, vedono coinvolti soggetti sempre più giovani di età e mostrano un quadro di degrado sociale e morale nel quale spesso maturano e si sviluppano queste forme di sfruttamento dei […]


Baby squillo: uno sguardo oltre l’apparenza e un consiglio per i più grandi

LO SCANDALO DELLE BABY SQUILLO. Fino ad ora si parlava del caso isolato, dell’eccezione alla regola, della soggettività, poi accendi la tv, scendi in metro, passi davanti all’edicola, guardi il pc e capisci che la rarità si è trasformata in “moda”, in un fenomeno diffuso. Passano i giorni e le […]

Baby squillo

Segnali prostituzione

Quali sono i segnali della prostituzione minorile?

La prostituzione minorile è un fenomeno molto diffuso soprattutto nella fascia di età che va dai 12 ai 16-17 anni. In questi ultimi anni stanno dilagando le forme di prostituzione legate all’uso di computer e smartphone. Perché sta diventando un fenomeno allarmante? La diffusione della prostituzione digitale sfugge più facilmente […]


Baby squillo, ragazze doccia, ragazze sm@rt… ecco la prostituzione minorile

La prostituzione minorile NON è un fenomeno legato ai giorni nostri, esiste da sempre e ha proporzioni allarmanti. Sono numerosi gli adolescenti e le giovani studentesse che si prostituiscono autonomamente, anche per mantenersi gli studi. Allora cosa è cambiato? L’era tecnologica ha favorito l’insorgenza di nuove forme di prostituzione, legate […]

Baby squillo

ARTICOLI CORRELATI

Come si diventa autolesionisti. Consigli per i genitori alle prese con l’autolesionismo

self harm

NON SEMPRE PARLANO CON LE PAROLE Quando sono invasi da un profondo dolore e dalla paura di non essere accolti dal genitore, gli adolescenti preferiscono scrivere, un messaggio, un email, una lettera alla mamma o al papà, perché hanno paura del confronto, della loro reazione, di guardarli negli occhi, di ferirli e di ricevere una...
LEGGI TUTTO

Suicidio e cyberbullismo. A quali segnali fare attenzione? Un’intervista a Maura Manca sul Quotidiano Nazionale

suicidio social

Ragazzi che tentano il suicidio o che si tolgono la vita: purtroppo accade sempre più spesso, come testimoniato dai numerosi casi di cronaca. In questi ultimi anni, stiamo assistendo ad un incremento dei tentativi di suicidio fin dalla tenera età, a conferma della fragilità di questi adolescenti. La procura di Roma indaga per istigazione al...
LEGGI TUTTO

Terribile ma vero, anche i docenti a volte bullizzano: quali conseguenze su bambini e ragazzi?

Tired school boy with hand on face sitting at desk in classroom. Bored schoolchild sitting at desk with classmates in classroom. Frustrated and thoughtful young child sitting and looking up.

Gli ultimi episodi di violenza sui bambini da parte dei propri insegnanti deve portare la scuola italiana a interrogarsi su come affrontare un fenomeno che tende più di altri a rimanere sommerso, iniziando a pensare che del corpo docente si debba valutare anche l’idoneità psichica alla professione. Si è sentito parlare spesso di ragazzi, di...
LEGGI TUTTO

Chat e gruppi pericolosi all’oscuro dei genitori. Bisogna controllare lo smartphone dei ragazzi? Maura Manca a Radio 24

Young boy looking at her friend smoking sitting on staircases

Gruppi nelle chat o sui social che inneggiano alla violenza e all'odio purtroppo nascono come funghi. Ha colpito tutti la chat denominata da diversi ragazzini, molti dei quali minorenni, "The Shoah party". Su WhatsApp hanno creato il gruppo in cui condividevano contenuti atroci e violenti, giravano video pedopornografici, insulti razziali, slogan inneggianti a Hitler, all'Isis,...
LEGGI TUTTO

Quando l’amore diventa ossessione: come difendersi da chi ci perseguita

stalking-uomo

Lo stalking - termine inglese che identifica qualsiasi tipo di atto persecutorio nei confronti di un’altra persona - è un fenomeno tristemente diffuso, anche nel nostro Paese. Talmente tanto che dal 2009 è presente nel nostro ordinamento una legge apposita per regolare tale condotta che, da quel momento, è a tutti gli effetti un reato....
LEGGI TUTTO

Chat di odio, razzismo e violenze a sfondo sessuale. Il lato oscuro delle chat e di tanti adolescenti

adolescenti-cellulare

Le manifestazioni e le intenzioni di chi mette in atto comportamenti mossi dall’odio si manifestano con sfaccettature anche molto differenti tra loro. Uno degli aspetti più preoccupanti di questo fenomeno è proprio il fatto che, i ragazzi, non si rendono conto della gravità di ciò che pensano, che dicono e che mettono in pratica. Tutto...
LEGGI TUTTO

Quando le vittime vengono accusate di essere colpevoli della morte di un figlio. La madre di Desirée denunciata per abbandono di minore

giustizia per desirée per ado

Ho conosciuto di persona la mamma di Desirée. Ho avuto la possibilità di confrontarmi con lei, di ascoltare le sue parole, di guardarla negli occhi e di stringerle la mano. Non credo ci si renda conto di cosa significhi perdere una figlia in un modo così atroce, disumano e brutale; ricevere quella telefonata che nessun...
LEGGI TUTTO